Coronavirus, Juventus under 23 in quarantena in seguito al match contro la Pianese

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Febbraio 2020 21:00 | Ultimo aggiornamento: 29 Febbraio 2020 21:00
Coronavirus, Juventus under 23 in quarantena in seguito al match contro la Pianese

Coronavirus, Juventus under 23 in quarantena in seguito al match contro la Pianese (il tecnico Pecchia nella foto Ansa)

TORINO – La Juventus ha deciso di mettere in quarantena i calciatori della sua under 23 in seguito al match contro la Pianese (società che ha quattro contagiati). Lo ha comunicato la stessa società bianconera attraverso questo post pubblicato sul suo sito internet ufficiale. 

“Le attività di allenamento della Under 23 bianconera sono temporaneamente sospese.

La misura di prevenzione è stata decisa su indicazione, e in attesa di ulteriori comunicazioni ufficiali, da parte delle autorità sanitarie di Alessandria (Servizio di Igiene e Sanità Pubblica – SISP), con cui il personale sanitario di Juventus è in costante contatto.

Il motivo sono i nuovi casi di contagio al COVID-19, emersi in queste ultime ore fra i giocatori della U.S. Pianese, che i bianconeri hanno affrontato lo scorso 23 febbraio al “Moccagatta” di Alessandria.

Si specifica che, a sei giorni dalla partita, i giocatori bianconeri permangono asintomatici e sono sotto controllo medico.

La Juventus è in costante contatto con la LegaPro”.

Coronavirus, Juventus Under 23 in quarantena. Tutto questo dopo il match contro la Pianese. 

 King Udoh, ex giocatore della Juventus, non è l’unico tesserato della Pianese ad aver contratto il coronavirus. Un quarto giocatore della Pianese, la squadra di calcio di Piancastagnaio (Siena) che milita nel campionato di serie C, è risultato “positivo al Covid-19”.

Lo rende noto la stessa società sportiva con una nota aggiungendo che al momento si trova “in isolamento nella sua abitazione ed è sotto osservazione da parte delle autorità competenti”.

Nel comunicato non si specifica se il giocatore sia in isolamento domiciliare in Toscana o in un’altra regione. Degli altri giocatori due sono seguiti dai servizi sanitari toscani, un altro è in isolamento a Ravenna.