Coronavirus, Ndoj si scusa: “Non dovevo uscire di casa ma non ho messo in pericolo nessuno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Settembre 2020 17:43 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2020 17:43
Coronavirus, Ndoj si scusa: "Non dovevo uscire di casa ma non ho messo pericolo nessuno"

Coronavirus, Ndoj si scusa: “Non dovevo uscire di casa ma non ho messo in pericolo nessuno” (foto Ansa)

Coronavirus, Ndoj si scusa: “Non dovevo uscire di casa ma non ho mai messo in pericolo nessuno”.

Il calciatore del Brescia Ndoj è finito nella bufera per essere uscito di casa nonostante fosse consapevole di essere positivo al coronavirus.

Ovviamente Ndoj, dopo essere stato colto in flagrante dai Carabinieri, è stato multato e denunciato per l’accaduto.

 “Ho sbagliato. Non dovevo uscire di casa. É vero. Mi dispiace chiedo scusa, volevo solo prendere un po’ d’aria perché da settimane non uscivo, ma accusatemi solo di questo.

Non fatelo per colpe che non ho perché non ho mai messo in pericolo nessuno, ho salutato degli amici incontrati per caso, da lontano, e non sono mai entrato in nessun bar”.

Con questo messaggio pubblicato nelle stories di Instagram il giocatore del Brescia Emanuele Ndoj, multato e denunciato penalmente dopo un controllo dei Carabinieri fuori da un bar a Brescia perché sarebbe dovuto essere in isolamento obbligatorio, ha spiegato le sue ragioni su quanto accaduto.

    “Quel bar era chiuso da più di un’ora e non c’era più nessuno.
    Peraltro ero negativo all’ultimo tampone fatto e sarei risultato negativo anche a quello del giorno dopo.

Dovevo avere pazienza e aspettare il secondo esito, ok, lo ammetto. Ma non metterei mai in pericolo qualcuno” ha scritto il centrocampista del Brescia.
    (fonte ANSA).