Coronavirus, Olimpiadi Tokyo 2020 rinviate al 2021 ma non cambieranno nome

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Marzo 2020 14:46 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2020 14:48
Coronavirus, Olimpiadi Tokyo 2020 rinviate al 2021 ma non cambieranno nome

Coronavirus, Olimpiadi Tokyo 2020 rinviate al 2021 ma non cambieranno nome

TOKYO (GIAPPONE) – Era nell’aria ma ora è ufficiale: le Olimpiadi di Toky0 2020 verranno rinviate al 2021 a causa dell’espandersi del coronavirus in ogni parte del mondo.

La decisione è stata comunicata dal CIO, Comitato Olimpico Internazionale, attraverso questo messaggio pubblicato sul suo sito internet e sui suoi canali social.

“I Giochi sono rinviati al 2021, non oltre l’estate, per salvaguardare la salute degli atleti e di tutti i partecipanti. Manterranno il nome di Giochi olimpici e paralimpici Tokyo 2020”.

Quindi le Olimpiadi verranno disputate nell’estate del 2021 dal 24 luglio al 9 agosto (stesso periodo che era previsto anche per quest’estate).

Nonostante si disputeranno nel 2021, manterranno la denominazione di Olimpiadi di Toky0 2020, anche questo è stato stabilito dal comunicato diffuso dal CIO. 

Una decisione analoga è stata presa per i campionati europei di calcio. Euro 2020 era in programma dall’undici giugno all’undici luglio ma è stato rinviato al 2021 per combattere l’emergenza coronavirus. 

Ma la Uefa ha deciso  di cambiargli nome. Il primo campionato europeo itinerante nella storia del calcio si chiamerà Euro 2021.

Non cambiano invece le sedi delle partite, tra loro c’è Roma dove la Nazionale Italiana allenata da Roberto Mancini giocherà tutte le gare del girone e, in caso di passaggio del turno, anche alcune partite ad eliminazione diretta.