Coronavirus, Pordenone-Venezia non si è giocata in campo ma sui social…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Marzo 2020 18:41 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2020 18:41
Coronavirus, Pordenone-Venezia non si è giocata in campo ma sui social...

Coronavirus, Pordenone-Venezia non si è giocata in campo ma sui social… (dai social)

PORDENONE – Il derby tra la neopromossa Pordenone Calcio ed il Venezia Calcio non si è potuto giocare in campo per il coronavirus ma ha avuto comunque luogo sui social network. 

I due club di Serie B hanno aderito all’iniziativa “DistantiMaUniti”. Come scrive sport.sky.it, l’iniziativa è stata annunciata con i tradizionali post del matchday, che raffigurano i due bomber delle squadre nelle rispettive case che protendono l’uno il braccio verso l’altro: Strizzolo per il Pordenone e Longo per il Venezia.

Come continua sport.sky.it, il derby è poi proseguito coinvolgendo altri calciatori. Così i due capitani Stefani e Modolo hanno introdotto la pubblicazione di video ritraenti i compagni di squadra impegnati in faccende domestiche o attività più o meno sportive.

Pasa e Aramu sono stati ripresi mentre erano intenti a rifare i letti, Misuraca e Cremonesi si sono allenati usando i figli come pesi, De Agostini e Fiordilino hanno stirato la divisa da gioco. 

Questo video è stato realizzato per mostrare la vicinanza dei due club alle rispettive tifoserie e per sensibilizzare tutti al rispetto delle norme di condotta introdotte dal decreto del governo: “Restate a casa” (fonte sport.sky.it).