Coronavirus, runner pestato a sangue a Padova: non indossava la mascherina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Aprile 2020 19:20 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2020 19:21
Coronavirus, runner pestato a sangue a Padova: non indossava la mascherina

Coronavirus, runner pestato a sangue a Padova: non indossava la mascherina (foto archivio Ansa)

PADOVA – Un runner di Padova è stato pestato a sangue da due persone perché stava correndo senza la mascherina.

Il fatto risale a venerdì sera, un cinquantenne ingegnere di Albignasego, in provincia di Padova, stava facendo jogging con il suo cane quando è entrato nel mirino di due passanti…

I due passanti, un padre e un figlio, hanno iniziato ad insultarlo pesantemente perché stava correndo senza una mascherina.

Il runner si è giustificato dicendo che stava correndo sotto casa e che la sua abitazione era visibile a vista.

Non solo, il runner ha aggiunto che non aveva una mascherina ma aveva una felpa che all’occorrenza avrebbe potuto utilizzare per coprirsi naso e bocca.

Questa sua spiegazione non ha placato la furia dei due passanti e si è scatenata una lite pesante che è sfociata in una aggressione fisica.

Il passante più grande si è avventato sul runner afferrandolo da dietro, nel frattempo il figlio lo colpiva al volto e alla testa con dei pugni.

In tutto questo va segnalato il fatto che l’aggressore più giovane, stava andando in giro anche lui senza mascherina.

I due aggressori si sentivano nel giusto e per questo motivo hanno chiamato i carabinieri che quando sono arrivati sul posto hanno notato come il runner avesse fratture al naso, all’orbita dell’occhio destro ed ematomi vari al tronco ed agli arti.

I carabinieri hanno chiamato subito l’ambulanza dove sono saliti sia l’aggredito che uno degli aggressori, che nel frattempo era stato colpito da un attacco d’asma.

Naturalmente è il runner quello che ha avuto la peggio visto che i medici gli hanno dato una prognosi di 30 giorni.

L’ingegnere ha fatto sapere che sporgerà denuncia nei confronti dei due aggressori che lo hanno pestato a sangue (fonte tuttosport.com).