Coronavirus, Gravina: “Serie A fino a settembre-ottobre? Non lo escludo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Aprile 2020 19:40 | Ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2020 19:40
Coronavirus, Gravina: "Serie A fino a settembre-ottobre? Non lo escludo"

Coronavirus, Gravina: “Serie A fino a settembre-ottobre? Non lo escludo” (foto Ansa)

ROMA – Il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, in una intervista concessa a Enrico Varriale, vice direttore di Rai Sport per la Domenica Sportiva, ha spiegato come sia prioritario concludere il campionato in corso.

Secondo quanto dichiarato da Gravina, questa Serie A va conclusa a tutti i costi, a costo di finire il campionato a settembre-ottobre prossimo.

Ipotesi da non escludere ma altamente improbabile perché tutti i campionati europei dovranno concludersi prima del previsto per il campionato europeo di calcio. 

Euro 2020 è diventato Euro 2021 dopo che è stato posticipato per fronteggiare l’emergenza coronavirus.

La prossima stagione, i campionati nazionali dovranno terminare prima del previsto per lasciare spazio all’Europeo.

Coronavirus, Gravina: “Abbiamo la necessità di terminare il campionato in corso”.

    “Serie A fino a settembre-ottobre? E’ una ipotesi. L’unico modo serio di gestire un’emergenza seria di questo tipo è quello che dobbiamo comunque chiudere le competizioni della stagione 2019-2020 in questo anno.

Stiamo lavorando su tutta una serie di ipotesi per gestire al meglio questa situazione. Una data ipotizzata per ripartire è quella del 17 maggio ma sappiamo, e lo sottolineo ancora una volta, che è una ipotesi”.

Il n.1 della Figc ha ribadito la necessità di chiudere la stagione, anche andando a settembre-ottobre.

“E’ una modalità per evitare di compromettere non solo la stagione 2019-20 – le parole di Gravina – ma anche la stagione 20-21”. (fonte ANSA).