Coronavirus, primo caso in Serie B: è un dirigente della Virtus Entella


Pubblicato il 18 Marzo 2020 16:53 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2020 16:53
Coronavirus, primo caso in Serie B: è un dirigente della Virtus Entella

Coronavirus, primo caso in Serie B: è un dirigente della Virtus Entella

CHIAVARI – Un primo caso di coronavirus per la Serie B. La Virtus Entella comunica che un dirigente della società è risultato positivo al coronavirus (Covid-19).

La società sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa.

Le sue condizioni sono buone e non ha più febbre. Non è stato necessario il ricovero.

Mentre per la Serie B si tratta del primo caso, in Serie A abbiamo già diversi tesserati contagiati dal coronavirus. 

Il primo, in ordine di tempo, è stato Daniele Rugani della Juventus. Poco dopo, sono risultati positivi al coronavirus sia la fidanzata Michela Persico che il compagno di squadra Blaise Matuidi. 

Per questo motivo, la Juventus ha messo in quarantena l’intera rosa, maschile e femminile. Ma la Juve non è l’unica società che ha dovuto fare i conti con il coronavirus, le più colpite sono state la Sampdoria, con ben quindici casi, e la Fiorentina. 

E’ notizia di oggi, anche un contagio da coronavirus nell’ Hellas Verona. Si tratta di Mattia Zaccagni. In ambito calcistico, non è stata colpita solamente l’Italia, ci sono contagi da coronavirus anche in Germania, in Inghilterra ed in Spagna. Ad essere il rischio è tutto il mondo.