Son arruolato nei marines, tutta “colpa” del coronavirus…

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 2 Aprile 2020 13:50 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2020 13:50
Coronavirus ferma il calcio, Son non ha più scuse: arruolato nei marines per un mese

Coronavirus ferma il calcio, Son non ha più scuse: arruolato nei marines per un mese (foto Ansa)

LONDRA (INGHILTERRA) – Questa volta Son Heung-min non ha motivi validi per astenersi dal servizio militare. Il calciatore del Tottenham, che in precedenza aveva eluso questo obbligo per meriti sportivi, sarà costretto ad arruolarsi con i marines.

In Corea del Sud, il servizio militare è obbligatorio e ha la durata complessiva di due anni.

Son Heung-min, che è un calciatore professionista, era riuscito a posticiparlo per meriti sportivi, grazie al successo con la maglia della Nazionale della Corea del Sud nei Giochi Asiatici disputati in Indonesia nel 2018.

Ora Son Heung-min si sentiva al sicuro ma è arrivato il coronavirus a condannarlo definitivamente al servizio militare. 

Adesso il calciatore coreano del Tottenham non sta giocando perché l’Inghilterra, adeguandosi alle decisioni prese nel resto d’Europa per frenare il coronavirus, ha interrotto il campionato e le coppe nazionali.

Quindi Son non può più rifiutarsi di partire per il servizio militare in Corea del Sud. 

Chiaramente non resterà in Corea per due anni ma solamente per un mese visto che la ripresa dell’attività agonistica, un po’ in tutta Europa, è prevista per fine maggio-inizio giugno.

In Corea del Sud l’obbligo di servizio militare dura due anni al fine di formare una forza militare di 600 mila soldati pronta a fronteggiare il pericolo di una guerra con la Corea del Nord.