Coronavirus, sospese anche Champions e Europa League

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 12 Marzo 2020 14:34 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2020 14:36
Coronavirus, sospese anche Champions e Europa League

Coronavirus, sospese anche Champions e Europa League (foto Ansa)

ROMA- Finalmente la Uefa si è allineate alle decisioni dei campionati nazionali e ha deciso di sospendere sia la Champions che l’Europa League per combattere il contagio da coronavirus. Nei prossimi giorni, potrebbe essere rinviato ufficialmente anche Euro 2020.

In mesi del genere, non ha senso permettere la disputa del primo campionato europeo di calcio itinerante della storia.

La competizione era stata strutturata così per aumentare i guadagni e per permettere ai tifosi di tutta Europa di seguire le loro Nazionali del cuore nelle capitali europee più belle (c’era anche Roma tra le città scelte). 

La Uefa voleva far proseguire le due competizioni ma alla fine si è arresa alle oggettive difficoltà del caso.

Spagna e Portogallo non permettono voli da e per l’Italia;per questo motivo Cristiano Ronaldo è rimasto bloccato a Madeira e non si sono potute disputare Inter-Getafe e Siviglia-Roma di Europa League e Barcellona-Napoli di Champions League.

Non solo, dopo la positività di Daniele Rugani, sia i calciatori della Juventus, che quelli dell’Inter, sono stati messi in uno stato di quarantena preventina. Questo perché la Juve ha sfidato proprio l’Inter nell’ultimo match di campionato.

La Juventus non è l’unica società ad aver adottato un provvedimento del genere, lo ha fatto anche il Real Madrid in Spagna. Quindi le prossime partite di Champions League Juventus-Lione e Manchester City-Real Madrid non avrebbero avuto luogo. 

Tra rinvii, quarantene e contagi da coronavirus, la Uefa non poteva più far andare avanti le coppe europee.