Coronavirus, il ministro Spadafora: “Partite di calcio a porte chiuse nelle zone a rischio”

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Febbraio 2020 15:29 | Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2020 15:29
Coronavirus, il ministro Spadafora: "Partite di calcio a porte chiuse nelle zone a rischio"

Coronavirus, il ministro Spadafora (Nella foto Ansa): “Partite di calcio a porte chiuse nelle zone a rischio”

ROMA  –  Un decreto per giocare le partite di calcio a porte chiuse nelle zone a rischio, vista la situazione emergenziale per coronavirus. Il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, ha già proposto al presidente del Consiglio Giuseppe Conte lo schema di decreto ministeriale che prevede la possibilità di svolgere partite a porte chiuse nelle aree a rischio contagio da coronavirus. La decisione, spiegano fonti ministeriali, è già stata presa ieri sera e lo schema è pressoché ultimato.  

Domenica il presidente del Consiglio aveva spiegato, proprio riguardo alle partite: “Soffriremo un poco, ma in questo momento non saprei dire se la prossima settimana continueremo con le stesse misure. Le nostre valutazioni le assumiamo sulla base della valutazione dei tecnici e degli esperti. Vedremo e monitoreremo l’evoluzione del contagio del virus e valutaremo. Se avremo un forte effetto contenimento ci rassicurerà, ma non credo che potremo allentare nel giro di qualche giorno”. (Fonte: Ansa)