Cristiano Ronaldo, la dieta del campione: colazione salata e pollo. Zuccheri e alcol mai

Pubblicato il 11 luglio 2018 12:58 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2018 13:54
Cristiano Ronaldo, la dieta del campione: colazione salata e pollo. Zuccheri e alcol mai

Cristiano Ronaldo, la dieta del campione: colazione salata e pollo. Zuccheri e alcol mai

ROMA – Cristiano Ronaldo è ormai ufficialmente un nuovo calciatore della Juventus. Invidiose le altre squadre di Serie A. Invidiosi i maschi italici per il fisico (84 chili per 187 centimetri d’altezza e appena 7% di massa grassa) dell’asso portoghese. E tutti a chiedersi su Google e nei bar: qual è il suo segreto?

Tanto sport e, soprattutto, una dieta ferrea e equilibrata. Detto così sembra semplice e facile. A leggere [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] dei suoi allenamenti e della sua alimentazione invece si capisce quanto sia difficile.

Capitolo allenamenti, Cinque giorni su sette in palestra tra pesi e cardio, pilates e lunghe nuotate in piscina. Senza contare gli allenamenti con la squadra. All’elenco si aggiungono sedute di crioterapia.

D’altronde poche settimane fa un suo ex compagno di squadra, Evra, ha confessato le rigidi abitudini del portoghese: “Una volta sono andato a cena da lui e c’erano solo insalata, pollo e acqua. Dopo il pasto ha iniziato a palleggiare e se n’è andato in piscina a nuotare”.

Capitolo alimentazione. Cristiano Ronaldo, seguendo una sintesi delle varie cronache, fa 6 piccoli pasti (ricchi di proteine) al giorno. Tanto salato. Anche a colazione: uova o toast con prosciutto, formaggi magri e spremute di agrumi. A pranzo insalata e pollo. A cena fibre, proteine e vitamine a cena. Vietati dolci. Vietato l’alcol.

Capitolo riposo. Secondo le leggende e i racconti sembra che CR7 riposi molte volte al giorno. Otto le ore di sonno a notte.

Ma tranquilli. Anche Cristiano Ronaldo ha avuto il suo periodo no. Ai tempi del Manchester United, nel lontano 2008, Cristiano Ronaldo fu sgridato da Sir Alex Ferguson, sembra incredibile ma è così, per i chili di troppo.
“Cristiano Ronaldo ciccione. Ferguson lo mette a dieta” si legge in un vecchio articolo della Gazzetta.
“Devo fare attenzione ed essere prudente – ammetteva la stella di Ferguson – perché il club non vuole che mangi queste cose che non vanno affatto bene per chi gioca a calcio e mi è stato detto di non ingrassare”. Guardandolo oggi, in campo e fuori, sembra che Ronaldo abbia seguito, alla lettera, i consigli di Sir Alex Fergoson.