Cristiano Ronaldo patteggia col fisco spagnolo: 18,8 milioni e 23 mesi di carcere (che non farà)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2019 12:24 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2019 12:24
Cristiano Ronaldo patteggia col fisco spagnolo: 18,8 milioni e 23 mesi di carcere (che non farà)

Cristiano Ronaldo patteggia col fisco spagnolo: 18,8 milioni e 23 mesi di carcere (che non farà)

MADRID – Cristiano Ronaldo ha patteggiato con il fisco spagnolo: ha pagato 18,8 milioni di euro e accettato una condanna a 23 mesi di carcere che non sconterà essendo inferiore ai due anni. Con qualche minuto d’anticipo, davanti ai flash dei fotografi, microfoni e telecamere, sorridente e con al fianco la sua compagna, Georgina Rodriguez, Cristiano Ronaldo, poco dopo le 9:30 di martedì, ha fatto il suo ingresso presso l’Audiencia Provincial di Madrid, dove ha chiuso ogni vertenza aperta con il fisco spagnolo. L’udienza è durata circa un’ora. “Todo perfecto, hombre”, “tutto perfetto, uomo” ha detto Ronaldo ad un giornalista all’uscita del tribunale.

Ronaldo era sotto accusa per quattro reati fiscali che avrebbe commesso tra il 2011 e il 2014 e per un’evasione di 14,7 milioni di euro. Cristiano Ronaldo, prima del processo per frode fiscale, per evitare l’esposizione mediatica e “garantire la sua sicurezza” ha chiesto di entrare nel tribunale spagnolo attraverso il garage.

Nel 2017 Ronaldo respinse più volte le accuse che gli venivano rivolte: un’evasione da 14,7 milioni di euro con 4 violazioni commesse tra il 2011 e il 2014. Pur negando a lungo ogni addebito Ronaldo alla fine ha deciso di accettare il patteggiamento con l’erario spagnolo, cosa che gli ha permesso di ridurre di due terzi la sanzione economica e di contenere nel limite dei 24 mesi la pena carceraria. Secondo il quotidiano spagnolo ABC, Ronaldo tenterà di sospendere la pena detentiva con un’ammenda aggiuntiva di 350.000 euro.

https://www.youtube.com/watch?v=v4V3z26ZHEM