Cristiano Ronaldo: “Il gol alla Juventus? Meglio di fare l’amore”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 18 Settembre 2019 16:49 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2019 16:49
Cristiano Ronaldo gol rovesciata Juventus meglio di fare...

Il gol in rovesciata di Cristiano Ronaldo alla Juventus (foto Ansa)

LONDRA – Cristiano Ronaldo ha rilasciato una lunga intervista a ITV. Nel corso di questa intervista, ha parlato un po’ di tutto: dal gol in rovesciata alla Juventus, definito da Cr7 meglio di un rapporto intimo, ai suoi obiettivi, al rapporto con Lionel Messi, l’altro calciatore più forte del mondo. Le sue dichiarazioni sono riportate dal Corriere dello Sport. 

Cristiano Ronaldo: “Il gol in rovesciata alla Juventus è stato meglio di ogni altra cosa”.

“Meglio di fare l’amore – dice ridendo -, è il mio gol preferito, perché tecnicamente è molto complicato riuscirci e ho provato a farlo per tanti anni. Ho fatto 700 gol, ma uno così non lo avevo ancora segnato e non ne ho visto di così belli, poi fatto a Buffon, contro la Juve nei quarti di finale di Champions… credo sia stato uno dei migliori di sempre”.

“Sono contento che il mio lavoro venga apprezzato dalla gente, quando sento dire che sono il migliore mi sento orgoglioso, vuol dire che riconoscono il mio talento – ha dichiarato il fuoriclasse portoghese della Juventus -.

Penso di essere bravo, ma la mia grande dote è la forza mentale. I numeri non mentono, negli ultimi 15 anni mi sono quasi sempre mantenuto agli stessi livelli, questo grazie agli sforzi fatti, alla dedizione, al duro lavoro, il talento non basta, se non dai sempre il 100% in tutto non arrivi ai grandi obiettivi che vuoi raggiungere.

Anche a casa, dopo aver giocato con i figli, devo stare almeno 30-40 minuti in palestra senza mai perdere un giorno, alla fine è questo che fa la differenza, per questo ho 34 anni ma è come se ne avessi 28″.

“Il mio obiettivo? Diventare il calciatore che ha vinto più Palloni d’Oro nella storia del calcio, mi piacerebbe tantissimo e credo di meritarlo. Messi è un ragazzo fantastico, un calciatore eccezionale che resterà nella storia di questo sport, ma penso che vincendo il sesto, settimo o ottavo trofeo gli starò davanti. Io e Lionel non siamo amici, ma dividiamo la scena da 15 anni, vogliamo superarci l’uno con l’altro, è il miglior giocatore che abbia mai affrontato senza alcun dubbio”.

A fine carriera Ronaldo spera di essere ricordato: “come uno dei migliori giocatori della storia, il migliore o meno questo dipende dalle preferenze di ogni persona, intanto posso dire di avere la certezza di essere entrato nella storia del calcio per quello che ho fatto e che continuo a fare” (fonti ITV e Il Corriere dello Sport).