Cristiano Ronaldo: “Per mangiare andavo a chiedere gli hamburger avanzati di McDonald’s”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 18 Settembre 2019 18:01 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2019 18:01
Cristiano Ronaldo hamburger avanzati Mcdonalds tempi Sporting

Cristiano Ronaldo nella foto Ansa

ROMA – Adesso Cristiano Ronaldo è uno dei calciatori più pagati del mondo e vanta anche il record di trasferimento più costoso nella storia del calcio italiano (la Juve lo ha acquistato per 117 milioni di euro dal Real Madrid) ma nel corso dei primissimi anni della sua carriera era tutto meno che ricco. Nel corso di una intervista rilasciata a Piers Morgan per la trasmissione “Good Morning Britain”, ha ammesso che ai tempi dello Sporting, per mangiare andava a chiedere gli hamburger avanzati di McDonald’s. Le sue dichiarazioni, sono riportate dalla Gazzetta dello Sport. 

“Andiamo indietro ai primissimi anni della mia carriera nello Sporting Lisbona. Avevo dodici anni ed ero senza soldi. Vivevo assieme ad altri calciatori della mia età e che venivano da ogni parte del Portogallo. Ed era difficile senza la mia famiglia accanto. Mi ricordo che c’era un McDonald’s lì vicino dove andavamo a chiedere gli hamburger che avanzavano.

E c’era una signora che si chiamava Edna, che con due altre ragazze ce ne dava sempre qualcuno. Spero che raccontare questa storia mi aiuti a ritrovarle. Vorrei invitarle a cena a Torino o a Lisbona e ripagarle per quello che hanno fatto per me. Non lo dimenticherò mai”.

“Vincere e avere successo è la mia ossessione – ammette poi CR7 -, lavoro per questo e finora ho ottenuto quello che volevo. Non sono io a inseguire i record, sono loro a inseguire me.

Vincere e avere successo è diventato un vizio per me, ma non credo sia una brutta cosa è quello che mi dà motivazioni e che mi porta a ottenere record in maniera naturale. Se non hai stimoli, invece, è meglio fermarti».

Il primato che più stuzzica l’ambizione di Ronaldo è “diventare il calciatore che ha vinto più Palloni d’oro nella storia del calcio, mi piacerebbe tantissimo e credo di meritarlo” (fonte La Gazzetta dello Sport).