“Cristiano Ronaldo alla Juventus”, sui social non si parla di altro: la reazione dei tifosi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 luglio 2018 19:11 | Ultimo aggiornamento: 3 luglio 2018 19:12
"Cristiano Ronaldo alla Juventus", sui social non si parla di altro: la reazione dei tifosi

“Cristiano Ronaldo alla Juventus”, sui social non si parla di altro: la reazione dei tifosi

ROMA – “Cristiano Ronaldo alla Juventus“. Sui social non si parla di altro. Ne parlano sia i tifosi della Juventus che quelli delle altre squadre del campionato italiano. In pochi ci credono ma c’è anche chi trema al solo pensiero di vedere Cristiano Ronaldo con la maglia dei rivali di sempre [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

E’ la Juve il club in pole position per ingaggiare Cristiano Ronaldo“: la clamorosa indiscrezione arriva dalla Spagna, a firma del quotidiano Marca, 3 luglio 2018. Secondo Marca, che apre col titolo a tutta pagina “La Juve punta dritto su CR7”, il club bianconero è pronto a offrire 120 mln di ingaggio fino al 2022. La clausola di 1 miliardo, sottolinea sempre il giornale, è in realtà ampiamente trattabile “a cifre accessibili”.

Il passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus “sarebbe qualcosa di spettacolare per la Juventus ma anche per lo sport e il calcio italiano”. Ad affermarlo è Peppe Poeta, capitano della Fiat Torino di basket e grande tifoso bianconero, in questi giorni a Formentera.

“Qui in Spagna – osserva – non si parla d’altro. All’inizio la razionalità mi ha portato a credere che fosse solo un sogno. Poi sentire le voci, le conferme, trovare sponde in Spagna … Non succede, ma se dovesse succedere …”. “La Juve – aggiunge Poeta – non ha niente in meno delle grandi d’Europa, potrebbe fare questa scelta ponendosi nuovi obiettivi. Spaccare lo spogliatoio? Lui è un campione la sua mentalità vincente, la sua etica del lavoro lo rendono un esempio: la sua superiorità è riconosciuta ed indiscussa, tutti i calciatori sarebbero contenti dell’arrivo di Ronaldo. Per ora è un sogno”.

Cristiano Ronaldo, una macchina da gol e un’azienda florida. Se i tifosi sognano che CR7 in rotta col Real scelga la loro squadra e i ds di mezza Europa fanno i conti con un affare monstre – sempre che il portoghese non giochi al gatto e al topo con Florentino Perez – un dato e’ incontrovertibile: qualsiasi cifra riguardi l’attaccante, alla voce spese e alla voce ricavi, e’ da capogiro.

La Juve o chi per lei riesca a concludere un acquisto del genere avrebbe investito prima di tutto su un settore: la Champions, vero obiettivo del club bianconero che andrebbe a suggellare l’ennesimo record di scudetti e per tutti fonte di grandi gudagni. Ma Cristiano Ronaldo e’ un marchio che genera profitti per sè, e a riscasco anche per la maglia che veste. stimento commerciale super e indecifrabile al rialzo, tra il merchandising e tutti i nuovi sponsor in arrivo sul piatto dei campioni d’Italia. Il tutto considerando che Cristiano Ronaldo, al netto di simpatie e antipatie nel Bel Paese, batte Messi nella classifica dei calciatori commercialmente più attraenti.

In questo campo, del marketing e del personal branding, CR7 è indubbiamente il numero uno: in questo caso le cifre non mentono e sono indiscutibili, e dicono che Cristiano Ronaldo è al momento lo sportivo più pagato al mondo, avendo incassato nel 2017, secondo un’indagine di ‘Forbes’, circa 93 milioni di euro. In questa speciale classifica precede il cestista LeBron James, l’eterno rivale Leo Messi, il tennista Roger Federer e un’altra stella della NBA, Kevin Durant. CR7 al comando anche sui social: il portale ‘SportCal’, che opera nel mondo del business legato allo sport, ha quindi tentato di elencare tutti gli sponsor che ruotano intorno a Ronaldo, ormai da tempo fenomeno sul campo e fenomeno mediatico al di fuori di esso: gli esperti hanno calcolato che ogni suo post a sfondo pubblicitario sui social – dove vanta oltre 200 milioni di follower – genera per l’azienda coinvolta un giro di affari superiore al milione e mezzo di dollari. Diventa quindi comprensibile che i più grandi brand del mondo inseguano la stella del Real Madrid che potrebbe presto arrivare ad illuminare l’Italia del pallone, piaccia o non piaccia.

CLICCA QUI per il tabellone completo dei Mondiali.

Tutti i gironi dei Mondiali:

  • Gruppo A: Russia, Arabia Saudita, Egitto e Uruguay.
  • Gruppo B: Portogallo, Spagna, Marocco e Iran.
  • Gruppo C: Francia, Australia, Perù e Danimarca.
  • Gruppo D: Argentina, Islanda, Croazia e Nigeria.
  • Gruppo E: Brasile, Svizzera, Costa Rica e Serbia.
  • Gruppo F: Germania, Messico, Svezia e Corea del Sud.
  • Gruppo G: Belgio, Panama, Tunisia e Inghilterra.
  • Gruppo H: Polonia, Senegal, Colombia e Giappone.