Cristiano Ronaldo nella top 11 ma dall’Inghilterra accusano: “La Uefa ha cambiato la squadra dell’anno per inserirlo”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 16 Gennaio 2020 18:44 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2020 18:44
Cristiano Ronaldo nella top 11 ma dall'Inghilterra accusano: “La Uefa ha cambiato la squadra dell’anno per inserirlo”

Cristiano Ronaldo è stato inserito nella top 11 della Uefa come quarto attaccante

LONDRA (INGHILTERRA) – Cristiano Ronaldo fa discutere anche quando non fa niente in campo o fuori. Ieri la Uefa ha pubblicato, come da tradizione, la top 11 dell’anno. In questa formazione, Ronaldo è stato schierato in un insolito attacco a quattro. Secondo i media inglesi, la Uefa avrebbe cambiato la formazione all’ultimo istante perché Ronaldo non era rientrato nella top 3 degli attaccanti ricevendo meno voti di Lionel Messi, Robert Lewandowski e Sadio Mané.

Così per metterlo in campo a tutti i costi, la Uefa ha dovuto schierare questa squadra dei sogni con un insolito 4-2-4, modulo tattico che nessun allenatore del mondo sceglierebbe mai! Se la squadra fosse scesa in campo con un modulo tattico normale, Cristiano Ronaldo sarebbe stato escluso. Al suo posto, sarebbe stato schierato a centrocampo il mediano del Chelsea e della Nazionale Francese Ngolo Kanté.

La decisione della Uefa ha fatto discutere. Marchisio ha commentato con ironia sui social network: “Centrocampisti di tutto il mondo, scendiamo in piazza…”, poi ha citato la canzone di Ligabue scrivendo “una vita da mediano”.

La Uefa è stata costretta a fornire una spiegazione perché sono arrivate moltissime proteste dopo la sua decisione di tagliare Kanté per passare ad un modulo tattico assurdo come il 4-2-4: “Abbiamo preso questa decisione sia per i voti, sia per i risultati sul campo nel 2019. Ronaldo ha vinto la Nations League con il Portogallo e ha ricevuto più voti di Kanté anche se ha ricevuto meno voti degli altri tre attaccanti”. 

LA TOP 11 DELLA UEFA: Alisson tra i pali, difesa a quattro con Robertson, Van Dijk, De Ligt e Alexander Arnold, centrocampo a due con De Bruyne e De Jong, attacco a quattro con Cristiano Ronaldo, Lionel Messi, Robert Lewandowski e Sadio Mané. La top 11 è composta da cinque calciatori del Liverpool, due della Juventus, due del Barcellona, uno del Bayern Monaco e uno del Manchester City.