Cristiano Ronaldo in Tribunale a Madrid: ha chiesto di entrare attraverso un’entrata secondaria

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Gennaio 2019 6:53 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2019 18:01
Cristiano Ronaldo in Tribunale a Madrid: ha chiesto di entrare attraverso un'entrata secondaria (foto Ansa)

Cristiano Ronaldo in Tribunale a Madrid: ha chiesto di entrare attraverso un’entrata secondaria (foto Ansa)

ROMA – Cristiano Ronaldo, prima del processo per frode fiscale, per evitare l’esposizione mediatica e “garantire la sua sicurezza” ha chiesto di entrare nel tribunale spagnolo attraverso il garage.

La star della Juventus è atteso a Madrid per chiudere il lungo e costoso iter giudiziario con il fisco spagnolo. I PM spagnoli hanno chiesto una condanna a due anni di reclusione e una sanzione economica. Il 33enne attaccante portoghese, che ha lasciato il Real Madrid lo scorso luglio, si è dichiarato colpevole dopo aver concordato con il fisco un accordo per 18,8 milioni di euro.

Tuttavia, è improbabile che possa scontare la pena in quanto la legge spagnola stabilisce che fino a due anni di condanna chi è incensurato non entra fisicamente in prigione. A riferire della richiesta di Ronaldo di poter entrare attraverso il garage è il quotidiano spagnolo El Mundo ma sembra che il tribunale l’abbia respinta; in questo caso dovrà passare dalla porta principale come tutti gli altri cittadini.

Nel 2017 Ronaldo respinse più volte le accuse che gli venivano rivolte: un’evasione da 14,7 milioni di euro con 4 violazioni commesse tra il 2011 e il 2014. Pur negando a lungo ogni addebito Ronaldo alla fine ha deciso di accettare il patteggiamento con l’erario spagnolo, cosa che gli ha permesso di ridurre di due terzi la sanzione economica e di contenere nel limite dei 24 mesi la pena carceraria. Secondo il quotidiano spagnolo ABC, Ronaldo tenterà di sospendere la pena detentiva con un’ammenda aggiuntiva di 350.000 euro.