Mondiali 2018, Croazia ai quarti: 4-3 alla Danimarca ai rigori (HIGHLIGHTS e PAGELLE)

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 luglio 2018 22:57 | Ultimo aggiornamento: 1 luglio 2018 22:58
Mondiali 2018, Croazia ai quarti: 4-3 alla Danimarca ai rigori (HIGHLIGHTS e PAGELLE)

Mondiali 2018, Croazia ai quarti: 4-3 alla Danimarca ai rigori (HIGHLIGHTS e PAGELLE)
Foto Ansa

MOSCA – Croazia-Danimarca 4-3 ai rigori, gol: Jorgensen 1′, Mario Mandzukic 3′. Ai rigori hanno segnato Kjaer, Kramaric, Krohn Dehli, Modric e Rakitic. Errori dal dischetto per Eriksen, Badelj, Schone, Pivaric e Jorgensen [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

La Croazia si è qualificata ai quarti di finale grazie al successo per 4-3, dopo i calci di rigore, sulla Danimarca. Una partita equilibrata che è stata decisa solamente dai tiri dagli undici metri. I due portieri si sono superati, Schmeichel ha parato anche un rigore a Modric durante la partita, ma alla fine è stato Subasic ad intercettare più rigori del “collega” danese e a qualificare la sua squadra per la sfida ad eliminazione diretta contro la Russia.

La Danimarca che non ti aspetti. La Nazionale del ct Hareide ha messo paura alla Croazia passando in vantaggio dopo appena un minuto di gioco con Jorgensen. Il calciatore danese ha risolto una mischia in favore della sua squadra e ha insaccato la sfera in rete sfruttando un intervento maldestro del portiere croato Subasic (probabilmente sorpreso da una conclusione così improvvisa e ravvicinata). La Croazia, considera la grande favorita per il passaggio del turno alla vigilia del match, ha avuto la fortuna di impattare subito il match con Mario Mandzukic. Il bomber della Juventus ha sfruttato uno svarione della retroguardia avversaria e ha insaccato in rete con una conclusione sporca da centravanti di razza. A questo punto ci si attendeva un “ritorno alla normalità” con una Croazia in grado di schiacciare l’avversario nella sua area di rigore. E invece no. La Danimarca si è difesa con ordine ma senza particolari apprensioni e ha saputo rendersi pericolosa in contropiede con Poulsen ed Eriksen. Da qui una girandola di sostituzioni con le due squadre che sono arrivate esauste ai tempi supplementari. Negli extra time si è visto poco fino al 113′, quando la partita è stata accesa dalla giocata di un fuoriclasse, ovvero Modric. Il campione del Real Madrid ha lanciato a rete Rebic che ha saltato Schmeichel ed è stato steso in area da Jorgensen. Calcio di rigore e giallo al difensore danese. Dagli undici metri, Modric è stato ipnotizzato da Schmeichel che ha bloccato la sua conclusione sotto gli occhi del papà Peter, vecchia gloria del Manchester United e del calcio danese. Dopo questo episodio chiave, i supplementari non hanno regalato altre emozioni con la partita che verrà decisa ai calci di rigore.
La sequenza dei calci di rigore: Eriksen ha sbagliato calciando la sfera sul palo. Schmeichel ha parato il rigore calciato da Badelj. Kjaer ha segnato con un bolide sotto la traversa. Kramaric segna spiazzando Schmeichel. Gol di Krohn Dehli che ha spiazzato Subasic. Modric questa volta ha segnato con una conclusione centrale. Subasic ha parato il rigore a Schone. Schmeichel ha parato il rigore a Pivaric. Subasic ha parato il rigore a Jorgensen. Rakitic ha segnato dal dischetto e ha portato la Croazia ai quarti di finale dove sfiderà i padroni di casa della Russia.

I rigori che hanno qualificato la Croazia contro la Danimarca

113′ Schmeichel ha parato il rigore a Modric. Il tiro dagli undici metri era stato assegnato per un fallo di Jorgensen ai danni di Rebic. Il portiere della Danimarca ha bloccato la conclusione debole del fuoriclasse croato.

3′ pareggio della Croazia, gol di Mario Mandzukic.

1′ Danimarca in vantaggio, al primo minuto ha segnato Jorgensen in mischia

Le pagelle di Croazia-Danimarca 4-3 dopo i rigori
Croazia (4-1-4-1): Subasic 8; Vrsaljko 6, Lovren 6, Vida 6, Strinic 6; Brozovic 6; Rebic 6.5, Modric 6.5, Rakitic 7, Perisic 6; Mandzukic 7. Kovacic 6, Pivaric 6, Kramaric 6.5 e Badelj 6. Ct: Zlatko Dalic 6.5
Danimarca (3-4-3): Schmeichel 7.5; Kjaer 6.5, Christensen 6, Zanka 6.5; Dalsgaard 6, Delaney 6, Eriksen 6, Knudsen 6; Y.Poulsen 6, Cornelius 6, Braithwaite 6. Sisto 6, Schone 5.5, Jorgensen 5.5 e Krohn Dehli 6. Ct: Age Hareide 6
Arbitro: Néstor Pitana (Argentina) 7.

CLICCA QUI per il tabellone completo dei Mondiali.

Tutti i gironi dei Mondiali:

  • Gruppo A: Russia, Arabia Saudita, Egitto e Uruguay.
  • Gruppo B: Portogallo, Spagna, Marocco e Iran.
  • Gruppo C: Francia, Australia, Perù e Danimarca.
  • Gruppo D: Argentina, Islanda, Croazia e Nigeria.
  • Gruppo E: Brasile, Svizzera, Costa Rica e Serbia.
  • Gruppo F: Germania, Messico, Svezia e Corea del Sud.
  • Gruppo G: Belgio, Panama, Tunisia e Inghilterra.
  • Gruppo H: Polonia, Senegal, Colombia e Giappone.