Curva Nord, volantino contro Icardi prima di Inter-Sampdoria: “Via i mercenari”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Febbraio 2019 19:51 | Ultimo aggiornamento: 27 Luglio 2019 9:06

MILANO – Presa di posizione della Curva Nord prima della partita di campionato Inter-Sampdoria. I tifosi dell’Inter hanno distribuito un volantino anti Mauro Icardi dal titolo: “Via i mercenari”. Da quando l’Inter ha rotto con Icardi ha inanellato due vittorie consecutive contro Parma e Rapid Vienna e sta conducendo 2-1 contro la Sampdoria. I tifosi hanno accolto con entusiasmo la nomina di Samir Handanovic a capitano al posto di Mauro Icardi.

Curva Nord Inter, il volantino contro Mauro Icardi

“Solo per la maglia (…). Un concetto che spesso viene ribadito nei momenti in cui una squadra non raggiunge la vittoria neanche a tavolino, a marzo ha già fallito tutti gli obiettivi stagionali e dimostra di avere già la testa in vacanza (…). Una maglia che ha una storia e che chiede rispetto, una maglia per cui tutti noi siamo disposti a scrifici di ogni genere; una maglia che rappresenta noi ultras ma anche tutti i tifosi nerazzurri in ogni angolo del pianeta (…).

Quanto successo in questo ultimo mese però si discosta, e anche di molto, dal discorso appena fatto; non c’entra la mentalità ultras o la Curva Nord, si tratta di rispetto. Rispetto per chi ama questi colori e rispetto per una società che ha fatto la storia del calcio internazionale. L’Inter e il suo popolo non meritano certi comportamenti, non meritano che giocatori dal dubbio impegno battano cassa ogni sei mesi non rispettando i contratti; non meritano che improvvisati procuratori trascinino la società in squallide querelle degna di una sopa opera sudamericana.

Gli interisti non possono accettare che un giocatore dall’oggi al domani decida che questa gloriosa maglia non sia più sufficiente per lui e il suo ego. Non deve essere più ammesso che dopo una sconfitta indegna questi personaggi usino i social per farci la morale e mettere in dubbio la nostra fedeltà né tantomeno dev’essere più accettato che mogli, genitori o parenti esultino sempre tramite gli stramaledetti social per una nostra sconfitta (…). Tra l’altro, viene da chiedersi, questi presunti campioni quanti trofei hanno portato all’ombra della Madonnina? Non si tratta di vittoria. Si tratta di rispetto. Per l’Inter, per la sua storia e per i suoi tifosi. Via i mercenari dall’Inter!!!“.