De Boer: “De Ligt diventerà il numero uno ma non doveva scegliere la Juventus”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Aprile 2020 16:33 | Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2020 16:34
De Boer: "De Ligt diventerà il numero ma non doveva scegliere la Juventus"

De Boer: “De Ligt diventerà il numero ma non doveva scegliere la Juventus” (foto Ansa)

AMSTERDAM (OLANDA) – Durante la quarantena da coronavirus, Ronald De Boer è stato intervistato da gazzetta.it per parlare di De Ligt.

Il gemello dell’ex allenatore dell’Inter conosce perfettamente De Ligt visto che lo ha visto crescere dai tempi delle giovanili dell’Ajax.

Secondo De Boer, De Ligt non avrebbe dovuto trasferirsi alla Juventus, avrebbe dovuto scegliere una destinazione simile all’Ajax. 

Sempre secondo De Boer, De Ligt avrebbe dovuto scegliere il Barcellona o il Manchester City perché questi due club hanno un gioco simile a quello dell’Ajax.

De Boer: “De Ligt avrebbe dovuto scegliere Barcellona o Manchester City”.

Le dichiarazioni rilasciate dal gemello dell’ex allenatore dell’Inter sono riportate da gazzetta.it.

“Lavoravo nell’Academy dell’Ajax, mi è piaciuto da subito il suo carattere: serio, intelligente, gentile, non si lamenta mai, lavora duro e impara.

E poi ha sempre avuto le doti del grande difensore: capiva dove arrivava il pericolo…

Me lo ricordo all’U14, quando è tornato l’anno dopo era 30 centimetri più alto.

Sarà uno dei migliori di questa epoca, sicuro.

Il trasferimento di De Ligt alla Juventus mi ha sorpreso? Sì: erano interessati club più vicini al sistema Ajax come City e Barcellona.

Sarebbe stato più facile adattarsi.

Pensavo avrebbe fatto una scelta diversa, ma rispetto molto la decisione” (fonte gazzetta.it).