Schiaffo di De Paul a Candreva, VAR lo sanziona con espulsione

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 14 Settembre 2019 21:49 | Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2019 21:49
De Paul Inter Udinese espulsione var video youtube

Lo schiaffo di De Paul a Candreva (da YouTube)

MILANO – Episodio da moviola al 35′ di Inter-Udinese con la partita bloccata sul risultato di zero a zero. L’arbitro ha deciso di consultare il VAR per vederci chiaro su delle scintille in mezzo al campo tra De Paul dell’Udinese e Candreva dell’Inter. I due calciatori hanno iniziato a litigare perché De Paul era molto nervoso dopo aver ricevuto una brutta entrata da Barella. Candreva ha preso le difese del compagno di squadra puntando il dito contro l’argentino dell’Udinese. De Paul non ha accettato il comportamento di Candreva e lo ha colpito con uno schiaffo. 

Nonostante non si trattasse di uno schiaffo violento, Candreva è stramazzato a terra come se avesse ricevuto un pugno da un campione dei pesi massimi di pugilato. L’arbitro, dopo il VAR review, ha deciso di mostrare il cartellino rosso al calciatore dell’Udinese perché il suo schiaffo merita l’espulsione da regolamento. Non importa se era uno schiaffetto o uno schiaffone, il regolamento punisce il gesto. Poco dopo l’inferiorità numerica, l’Udinese, che fino a quel momento aveva disputato una buona partita a San Siro, è andata sotto nel risultato. 

L’Inter è passato in vantaggio grazie ad un gol del “solito” Sensi. Questa volta l’ex calciatore del Sassuolo, che nel frattempo è diventato anche un pilastro della Nazionale Italiana del ct Roberto Mancini, si è superato veramente perché è andato in gol di testa. Sensi ha vestito i panni del centravanti e ha segnato in tuffo su suggerimento di Godin. Una rete confezionata da due dei grandi acquisti estivi dell’Inter di Antonio Conte. Adesso per l’Udinese sarà difficile giungere al pareggio con un uomo in meno. 

Il video da YouTube con lo schiaffo di De Paul a Candreva. Dopo il VAR review, l’arbitro ha deciso di sanzionare il calciatore argentino dell’Udinese con il cartellino rosso.