De Rossi a gennaio lascia il Boca? Su di lui c’è anche la Fiorentina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2019 11:31 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2019 11:34
Daniele De Rossi, Ansa

Daniele De Rossi (foto Ansa)

ROMA – Daniele De Rossi a gennaio lascerà il Boca Juniors? In questi giorni sui giornali si è molto parlato del rapporto diventato sempre più complicato tra l’ex capitano della Roma e il club argentino. Causa molti problemi fisici, infatti, per ora De Rossi è riuscito a giocare poche partite con la maglia del Boca.

I minuti totali giocati finora sono 336, non proprio tantissimi, con cinque presenze totali e solo due dall’inizio alla fine. Tanto che la stampa argentina, dopo l’entusiasmo iniziale, ora inizia a farsi qualche domanda.

“L’entusiasmo e la rivoluzione che aveva generato il suo arrivo – si legge, per esempio, su La Nacion – sono andate rapidamente affievolendosi. I media che lo marcavano a uomo quotidianamente si sono defilati e i tifosi che lo immaginavano perno della squadra si stanno abituando a vederlo in panchina o più spesso in tribuna”.

“A livello di immagine, l’arrivo di De Rossi si è finora rivelato un successo. Tuttavia – conclude La Nacion – a livello sportivo non sono arrivati i risultati sperati”.

Insomma: tra De Rossi e il Boca qualcosa non sta funzionando. Tanto che ora De Rossi inizia ad essere accostato ad altre squadre. Anche italiane. Chi? Per esempio la Fiorentina.

De Rossi, scrive La Nazione, “potrebbe scegliere e decidere di finire in anticipo l’esperienza argentina e di mettersi alla ricerca di una una collocazione. E il ritorno in Italia, di sicuro, non gli dispiacerebbe. Anzi. Da qui la possibilità (concreta) che le azioni di De Rossi tornino ad essere quotate alla borsa di quei club che lo avevano cercato anche il luglio scorso e fra questi c’è soprattutto la Fiorentina. Certo, ora la mediana viola è già al completo, ma un innesto del genere – per esperienza e carisma – andrebbe ad alzare il tasso di qualità del gruppo di Montella e ad ampliare le possibilità di scelta dell’allenatore al momento di realizzare la formazione migliore. Quella per correre verso l’Europa e realizzare i sogni dei tifosi”.

Sarà vero? Non resta che aspettare. 

Fonte: La Nacion, La Nazione, La Gazzetta dello Sport.