De Rossi, addio al calcio giocato. Mancini lo aspetta in Nazionale

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 6 Luglio 2019 13:33 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2019 11:40

ROMA – Daniele De Rossi come Francesco Totti. Dopo averci pensato a lungo, ed essere stato ad un passo dalla firma con la Fiorentina, De Rossi ha deciso di non vestire altre maglie in Italia e di dare l’addio al calcio giocato. DDR ha rifiutato le proposte di Boca Juniors, Flamengo e Los Angeles perché non vuole far cambiare continente alla sua famiglia.

Tra tutte queste proposte, l’unica che resta valida è quella di Los Angeles da gennaio prossimo ma DDR ha diversi problemi fisici ed è molto difficile che continui a giocare a calcio. Lo attende un ruolo nello staff dirigenziale della Nazionale Italiana di Roberto Mancini. 

Il sogno dell’ex centrocampista della Roma è quello di diventare un allenatore di fama Mondiale. Non ha senso trascinare una carriera da calciatore professionista che ormai ha già dato tutto quello che doveva dare. Adesso è arrivato il momento di diventare adulti, dal punto di vista calcistico, e De Rossi ha deciso di iniziare il suo percorso da allenatore. 

L’ex bandiera dell’ As Roma dovrebbe partire da un incarico nello staff tecnico della Nazionale Italiana di Calcio capitanato da Roberto Mancini. L’ex centrocampista della Roma dovrebbe fare da vice a Roberto Mancini o comunque dovrebbe avere un ruolo importante nel suo staff tecnico. 

Questo incarico permetterebbe all’ex centrocampista della Roma di iniziare il percorso che poi lo porterebbe, nell’immaginario della federazione, ad essere uno degli allenatori delle giovanili azzurre. De Rossi è campione del mondo e quindi ha il via libera per partecipare al supercorso di Coverciano. 

Corso che potrebbe frequentare tra un impegno ed un altro della Nazionale Italiana. Far parte dello staff tecnico del ct Roberto Mancini gli permetterebbe di andare a trovare gli allenatori delle squadre di Serie A, per parlare dei calciatori che sono nel giro azzurro. De Rossi potrebbe sfruttare queste visite come uno stage per apprendere i segreti degli allenatori del campionato italiano. 

De Rossi non ha mai nascosto la volontà di diventare allenatore e studiare alle spalle di un grande tecnico come Roberto Mancini potrebbe essere una straordinaria opportunità di crescere.