Tifosi Roma dedicano striscione choc a De Santis, l’ultrà che uccise Ciro Esposito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Febbraio 2020 18:36 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2020 18:36
Tifosi Roma dedicano striscione choc a De Santis, l'ultrà che uccise Ciro Esposito

Alcuni tifosi della Roma hanno dedicato degli striscioni a Daniele De Santis, l’ultrà che uccise Ciro Esposito prima della finale di Coppa Italia del 2014 (foto Ansa)

ROMA – Alcuni tifosi della Roma hanno esposto degli striscioni in favore di Daniele De Santis, l‘ultrà che uccise Ciro Esposito prima della finale di Coppa Italia tra il Napoli e la Fiorentina disputata presso lo stadio Olimpico di Roma il 3 maggio del 2014. Sugli striscioni si legge: “Figlio della lupa, fratello di curva, tanti auguri Daniele nostro! La tua gente non dimentica le tue gesta, auguri Danie'”.

Il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e lo speaker radiofonico Gianni Simioli: “Tifosi romanisti dissociatevi da questi striscioni”.

«Quello striscione è scandaloso, è un insulto alla memoria di Ciro e un’offesa al dolore di Antonella Leardi, sua madre e di tutta la sua famiglia.  I romani ed i tifosi romanisti dovrebbero dissociarsi da questa vergogna, De Santis è un criminale, un assassino, non deve avere il sostegno di nessuno, ma deve solo pagare per il suo gesto vigliacco.

Siamo vicini alla signora Leardi che ha tutta la nostra solidarietà. Purtroppo lei non potrà fare gli auguri al proprio figlio il giorno del suo compleanno» è stato il commento del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e lo speaker radiofonico Gianni Simioli. Le loro dichiarazioni sono riportate da ilmessaggero.it.