Altro show del Torino in Europa League, 4-1 al Debrecen e qualificazione al prossimo turno

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 Agosto 2019 20:23 | Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2019 20:23
Debrecen Torino Europa League gol risultato

Andrea Belotti esulta con la maglia del Torino e la fascia da capitano. Ha segnato al Debrecen sia nella gara di andata che in quella di ritorno (foto Ansa)

DEBRECEN – Europa League, ritorno del primo turno preliminare. Debrecen-Torino 1-4, gol: Simone Zaza al 24′, Armando Izzo al 32′, Garba al 52′, Andrea Belotti al 69′ e Vincenzo Millico al 92′ (i granata hanno vinto 3-0 la gara di andata).

Missione compiuta. Dopo il successo per 3-0 di Alessandria, il Torino ha vinto anche in Ungheria per 4-1 e si è qualificato con pieno merito al prossimo turno preliminare di Europa League dove affronterà la vincente di Esbjerg-Soligorsk.

Non c’è mai stata storia in campo. La gara è stata decisa dallo show di Andrea Belotti e Simone Zaza che sono riusciti ad andare a segno sia nella gara di andata che in quella di ritorno. Il Torino ha sbloccato il match al 24′ con Simone Zaza che è stato liberato da un bellissimo movimento smarcante di Berenguer.

Poi ha raddoppiato al 32′ con Armando Izzo che ha segnato a porta vuota su cross di Ansaldi. Il Torino ha calato il tris al 69′ con una triangolazione fantastica tra Simone Zaza e Andrea Belotti. Il Gallo ha lanciato Zaza che gli ha restituito il pallone con uno splendido colpo di tacco. Poi Belotti non ha avuto problemi a segnare da solo davanti al portiere avversario. La stagione granata è iniziata con il piede giusto. 

Al 92′, c’è stata gloria anche per il giovane Vincenzo Millico. L’attaccante classe 2000, dopo aver esordito lo scorso anno in Serie A, ha esordito anche in Europa League segnando il suo primo gol ufficiale con la maglia del Torino. Millico ha segnato di testa dopo una respinta del portiere avversario su una conclusione a botta sicura di Simone Zaza. 

Show di Zaza e Belotti in Ungheria, Torino al prossimo turno di Europa League. 

Al 4′, Nkoulou  è stato bravissimo a fermare Haruna Garba. Il centravanti del Debrecen era lanciato a rete ma il difensore centrale dei granata lo ha fermato con ottimo tempismo evitando guai a Sirigu. Al 9′, Zaza ha calciato a botta sicura su cross di Ansaldi ma la sua conclusione a rete è stata deviata in calcio d’angolo da un avversario. All’11’, Belotti ha servito un assist d’oro a Zaza. L’ex attaccante della Juventus ha calciato a porta praticamente vuota ma, con il portiere avversario battuto, ci ha pensato un difensore a respingere la sua conclusione sulla linea di porta. 

Al 24′, il Torino ha segnato il gol che chiude il discorso qualificazione. Zaza ha fintato l’assist per Berenguer, che lo ha liberato con il suo movimento, e ha battuto il portiere avversario con un rasoterra di sinistro che si è insaccato a fil di palo. Al 32′, il Torino ha raddoppiato con Armando Izzo. Il difensore ha segnato a porta vuota, con il piatto destro, su cross di Ansaldi. 

Al 42′, Baselli si è infortunato mentre stava rinviando un pallone nel tentativo di non farselo rubare da un avversario che lo rincorreva. Baselli ha avvertito un dolore alla coscia sinistra ed è stato sostituito da Rincon. Il primo tempo è finito con il Torino in vantaggio di due gol sul Debrecen. Il discorso qualificazione è in cassaforte. 

Il Debrecen ha segnato il gol della bandiera ad inizio ripresa. Al 52′, palla persa dal Toro in ripartenza che lancia Varga sulla fascia sinistra. Cross preciso e colpo di testa sotto porta di Garba che non dà scampo a Sirigu. Al 54′, Pavkovics è stato ammonito per aver fermato una ripartenza pericolosa del Torino. 

Al 61′ è stato ammonito Simone Zaza. Secondo l’arbitro, l’attaccante del Torino ha simulato un fallo. Al 69′, Belotti ha firmato un altro allungo per il Torino. Il bomber granata, servito con il tacco da Simone Zaza, ha segnato con freddezza da solo davanti al portiere avversario. 

Al 76′, Walter Mazzarri ha inserito in campo Vincenzo Millico al porto di un esausto Belotti. Il giovane attaccante del 2000 ha esordito in Europa League dopo averlo già fatto lo scorso anno in campionato nel corso di Torino-Atalanta.

Al 92′ segna il giovane Millico. Il baby bomber granata ha segnato di testa dopo una respinta del portiere del Debrecen su una conclusione a rete di Zaza.  E’ finita, il Torino ha vinto 4-1 sul campo del Debrecen e si è qualificato al prossimo turno preliminare di Europa League. 

Debrecen-Torino, le scelte degli allenatori. 

Il Torino di Walter Mazzarri torna in campo per il secondo impegno ufficiale della stagione. Dopo il successo per 3-0 nella gara di andata disputata ad Alessandria, i granata sono alla ricerca di un’altra prestazione convincente per blindare il discorso qualificazione. Da questo punto di vista Mazzarri è stato chiaro, la squadra dovrà interpretare la partita come se non ci fosse stata l’andata. 

Il match di andata è stato deciso dai gol segnati da Andrea Belotti, che è stato abile a guadagnarsi ed a trasformare un calcio di rigore, da Ansaldi, con un tiro cross che ha sorpreso il portiere avversario, e da Zaza, con una zampata da vero bomber da area di rigore. 

Per il match odierno, Walter Mazzarri ha deciso di puntare su un 3-4-3 molto spregiudicato con Sirigu tra i pali, difesa a tre con Izzo, Nkoulou e Bremer, centrocampo a quattro con De Silvestri, Meitè, Baselli e Ansaldi e tridente delle meraviglie con Simone Zaza, Andrea Belotti e Berenguer. 

Formazioni ufficiali di Debrecen-Torino. 
Debrecen (4-4-1-1): Nagy; Kusnyir, Pavkovics, Szatmari, Ferenczi; Szecsi, Toszer, Haris, Trujic; Varga; Garba. All. Herczeg.

Torino (3-4-3): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meitè, Baselli, Ansaldi; Zaza, Belotti, Berenguer. All. Mazzarri.