Devis Licciardi, usa pene finto con urina “pulita” durante test antidoping: scoperto dal Coni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 settembre 2013 16:36 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2013 16:36

1555img1ROMA – Per tentare di eludere i test aveva riempito di urina ”pulita” un pene finto, ma e’ stato scoperto e già mercoledì dovrà presentarsi negli uffici della Procura Antidoping, a Roma, che ha aperto un fascicolo d’urgenza nei suoi confronti. L’atleta smascherato nel fantasioso tentativo di illecito è il fondista dell’Aeronautica Militare Devis Licciardi che sabato scorso era stato controllato a Molfetta (Bari) dopo la gara del campionato italiano individuale assoluto 10 chilometri su strada. .

L’Ufficio Procura Antidoping comunica che “è stato aperto un fascicolo di indagine a carico dell’atleta Devis Licciardi (FIDAL), che è stato convocato il 25 settembre 2013 alle ore 12.00 presso lo Stadio Olimpico, per essere sentito in ordine all’addebito disciplinare contestato  (Art. 2.5. delle Norme Sportive Antidoping) a seguito del controllo antidoping disposto il 21 settembre 2013 a Molfetta al termine del Campionato Italiano Individuale Assoluto – 10 km. Su Strada.”