Diego Costa condannato a sei mesi di carcere (che non farà) per evasione fiscale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2020 17:30 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2020 17:30
Diego Costa condannato a sei mesi di carcere (che non farà) per evasione fiscale

Diego Costa condannato a sei mesi di carcere (che non farà) per evasione fiscale (foto Ansa)

MADRID (SPAGNA) – Diego Costa come Cristiano Ronaldo e Lionel Messi e non facciamo riferimento ai gol…

Anche il bomber dell’Atletico Madrid, come i suoi illustri predecessori, è stato sanzionato dal fisco spagnolo.

Diego Costa è stato condannato a sei mesi di carcere.

Lo scrive il Mundo Deportivo.

L’attaccante dell’Atletico Madrid si è dichiarato colpevole del reato di evasione fiscale.

Diego Costa ha omesso di versare nelle case dello Stato 1,1 milioni.

Il giocatore di origine brasiliana dovrà pagare una multa per evitare la prigione.

    Era stata l’Agenzia delle entrate a denunciare Diego Costa per evasione fiscale.

Questo nel periodo in cui il centravanti si era trasferito in Inghilterra per vestire la maglia del Chelsea.

Il giocatore ha ammesso le proprie colpe.

Poi ha raggiunto un accordo per il pagamento di una sanzione pari a 36 mila euro.

Ai quali andranno aggiunto altri 500 mila euro.

Il club ha deciso di anticipargli uno stipendio, in modo da consentirgli di coprire la spesa.

Il reato, secondo il giornale, risale al 2014.

Il 2014 è stato l’anno peggiore per Diego Costa.

Di recente, avevamo parlato di Diego Costa proprio in merito al 2014.

In quell’anno è stato costretto a recuperare in fretta dal suo infortunio per disputare la finale di Champions League.

In seguito il suo Atletico perse contro il Real.

Per accelerare il suo recupero, Diego Costa è stato curato con la placenta di cavallo. 

L’attaccante della Nazionale Spagnola ha definito queste cure il momento peggiore della sua carriera da calciatore. (fonte ANSA).