Serie A, Bologna-Sassuolo 0-1: Antonio Floro Flores decisivo

di redazione blitz
Pubblicato il 29 Agosto 2015 20:32 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2015 11:07

BOLOGNA, STADIO RENATO DALL’ARA – Bologna-Sassuolo 0-1, gol: Antonio Floro Flores 87′. Con un po’ di fortuna e a tre minuti dalla fine il Sassuolo si conferma, batte il Bologna in trasferta e balza in testa alla classifica a sei punti: è ancora Floro Flores ad andare a segno, come col Napoli, punendo i rossoblù, ancora a zero, dopo una partita non brutta, equilibrata e avviata verso un pari che ci poteva stare e sembrava accontentare tutti.

In un Dall’Ara appena rinnovato si sono infatti date battaglia due squadre che, in modi diversi, provano a fare dei progetti a lungo termine e non giocano male. Sono prese per mano rispettivamente dalle capacità e dal fiuto del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e da quelli del re dei latticini del Canada, Joey Saputo, entrambi seduti in tribuna.

Schierano tutte e due in maggioranza italiani (il Sassuolo otto in formazione) e giovani (il Bologna parte con sette titolari under 25). Pur con qualche errore, fin da subito sono i ragazzini di Delio Rossi (il centrocampo a tre Donsah-Crisetig-Pulgar supera di poco i 60 anni e nessuno dei tre sfigura alla fine) che vorrebbero guidare la manovra davanti al proprio pubblico, ma il gruppo è in rodaggio e si vede.

Gli ospiti, reduci della vittoria col Napoli e con un nucleo forte dalla scorsa stagione, anche senza l’infortunato Berardi hanno più facilità di azione e danno l’impressione di essere più pericolosi: si avvicinano alla porta nel primo tempo due volte con Sansone, al 14′, quando si allunga troppo la palla dopo uno slalom in area, poi con un tiro a giro a lato al 20′. In mezzo c’è il Bologna con una punizione di Destro, esaltato dal 10 sulla maglia, mandata in corner da Consigli. La partita prosegue con le due formazioni che si studiano e sperimentano.

Bello per i fotografi ma anche efficace il volo di Mirante al 7′ st su un piazzato di Politano. Di Francesco prova allora a scompaginare qualche certezza inserendo Falcinelli, Floro Flores e Laribi, Rossi decide che per Destro bastano 70′ e lo sostituisce con Mancosu e dà spazio anche all’energia del 18enne Diawara. Sono tutti nuovi entrati gli attori che daranno vita al gol, a gara ormai addormentata.

All’87’ l’ex Laribi serve in profondità, Diawara, fino a lì perfetto, sventuratamente devia e il rimpallo arriva a Floro Flores, che ha vita facile solo davanti a Mirante. Il gol zittisce lo stadio, che alla fine regala comunque un applauso paziente e comprensivo ai giovani rossoblù: ad agosto si può ancora aspettare.