Serie A, Carpi-Fiorentina 0-1: Babacar gol decisivo

di redazione blitz
Pubblicato il 20 Settembre 2015 19:53 | Ultimo aggiornamento: 20 Settembre 2015 20:41

MODENA – Carpi-Fiorentina 0-1, gol: Babacar 35′.

La Fiorentina, ‘ingrana la terza’ vince per 1-0 la sfida col Carpi al ‘Braglia’ di Modena e vola a quota 9 in classifica alle spalle di Inter e Torino centrando la vittoria numero tre in quattro gare di campionato .

La partita è decisa da un gol di Babacar nel primo tempo, bravo a sfruttare un assist di Pasqual arrivato dalla sinistra. Nonostante il risultato finale è comunque la squadra di casa a creare le occasioni più pericolose e nella ripresa recrimina per un fallo di mano in area di Bernardeschi. Sousa, con solo 19 giocatori al seguito per le assenze dei vari Badelj, Bakic, B?aszczykowski, Ilicic e Vecino, si appoggia ad un 3-5-2 formato dalla coppia d’attacco Rossi-Babacar, accompagnata dal centrocampo a cinque con Gilberto e Pasqual sulle corsie, Bernardeschi e Borja Valero mezzali e Suarez interno arretrato.

Difesa con Tomovic-Rodriguez-Roncaglia. Fabrizio Castori risponde con lo stesso modulo e lancia per la prima volta Romagnoli nel terzetto di difesa e Cofie in mezzo al centrocampo. Davanti spazio a Matos e Borriello. E’ proprio l’ex romanista ad avere tra i piedi la prima grande occasione del match: al 17′, sfruttando un’indecisione della retroguardia viola, arriva sino in area, ma Tatarusanu si salva in qualche modo. Sempre Borriello, al 28′, si ritrova a tu per tu col portiere ospite dopo un errore di Rodriguez, ma ancora una volta il numero 12 della Fiorentina riesce a salvarsi.

Nonostante sia il Carpi ad avere le occasioni più ghiotte, è la formazione di Sousa a passare in vantaggio: sugli sviluppi di una punizione, la palla arriva sulla sinistra, dove Pasqual mette in mezzo per Babacar, che in area si gira e batte Benussi. Nella ripresa è ancora una volta la squadra emiliana a rendersi subito pericoloso: dopo neanche 60 secondi, infatti, Letizia mette in mezzo un pallone dalla destra che Gabriel Silva – dopo il tentativo a vuoto di Borriello – calcia alto da pochi passi.

Al 5′, invece, la squadra biancorossa protesta per un possibile rigore negato quando Bernardeschi colpisce col braccio una conclusione ravvicinata di Bubnjic. Votato alla ricerca del pareggio, è sempre l’undici di Castori a fare la partita e a cercare il gol: al 10′ Letizia mette in mezzo un cross perfetto, Matos colpisce di testa ma si salva Tatarusanu.

La cui porta resta inviolata sino alla fine grazie anche a Roncaglia che, a cinque dal termine, provvidenziale chiudendo in area sul solito Borriello e regalando alla Viola la terza perla di un inizio stagione decisamente brillante