Il Siviglia ha vinto l’Europa League: 3-2 al Dnipro

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2015 23:18 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2015 23:19
Diretta, Dnipro-Siviglia: Bacca sfida Seleznev (Europa League finale)

Emery nella foto LaPresse

VARSAVIA, POLONIA – Dnipro-Siviglia 2-3, gol: Kalinic 7′, Krychowiak 28′, Bacca 32′ e 73′, Rotan 44′.

Il Siviglia entra nella storia. La squadra allenata da Unai Emery supera 3-2 il Dnipro nella finale di Varsavia e si aggiudica per la quarta volta nella sua storia la Europa League, ex Coppa Uefa. Dopo i successi del 2006, 2007 e 2014 arriva anche quello del 2015, il secondo consecutivo. Il Siviglia stacca in un colpo solo Juventus, Inter e Liverpool con le quali deteneva il primato di trofei vinti. La compagine andalusa l’anno prossimo però non potrà difendere il titolo, ma poco male, da quest’anno la vincitrice dell’Europa League è qualificata di diritto alla Champions League. Sfuma sul più bello il sogno del Dnipro di portare a casa il suo primo trofeo internazionale e regalare una gioia ad un popolo alle prese con una drammatica guerra civile. La Spagna si conferma regina incontrastata dell’Europa League con ben 7 vittorie nelle ultime 12 edizioni, sono 9 le coppe vinte dai club spagnoli raggiunta l’Italia che deteneva il primato. Protagonista assoluto dell’incontro l’attaccante colombiano Carlos Bacca, autore di una doppietta che lo fa salire a quota 7 nel torneo alla pari di Higuain, uno in meno dei due capocannonieri Alan del Sailsburgo e Lukaku dell’Everton.

Primo tempo spettacolare a Varsavia, tra Dnipro e Siviglia, le due squadre si affrontano a viso aperto e senza tatticismi. In avvio negato un rigore al Siviglia, con l’arbitro Atkinson che non vede un netto fallo di Rotan su Reyes in area di rigore. A sbloccare il risultato è però il Dnipro dopo soli 8′ con Kalinic di testa su cross dalla destra di Matheus. Colpito a freddo il Siviglia ci mette un po’ a reagire ma quando lo fa è micidiale: al 27′ Reyes sfiora il pareggio con un sinistro deviato da Kankava. Al 29′ la squadra di Emery pareggia con Krychowiak in mischia su calcio d’angolo. Passano due minuti e gli iberici ribaltano il risultato con Reyes che serve in profondità Bacca, il bomber colombiano supera il portiere in dribbling e insacca a porta vuota. Il Dnipro però non molla e prima dell’intervallo trova il gol del 2-2 con una splendida punizione dal limite di Rotan che sorprende Rico. Nella ripresa la gara resta in equilibrio fino alla mezzora quando il Siviglia trova ancora grazie allo scatenato Bacca il gol del vantaggio con un esterno sinistro da centro area su assist di Vitolo che batte Boyko. Nel finale è inutile il disperato assalto del Dnipro alla porta di Rico, dopo Torino lo scorso anno il Siviglia e i suoi tifosi possono far festa anche a Varsavia.

Unica nota stonata della serata, gli attimi di paura e di ansia quando l’attaccante del Dnipro Matheus si accascia all’improvviso al suolo per un malore (VIDEO). Subito soccorso dagli inservienti a bordo campo, il giocatore dopo qualche minuto si riprende. Il malore dovuto probabilmente ai postumi di uno scontro aereo con Tremoulinas.

Europa League, Siviglia campione: 3-2 al Dnipro FOTO LaPresse. Nella seconda gallery, foto da Twitter.