Europa League, Fiorentina-Basilea 1-2: Kalinic non basta

di redazione blitz
Pubblicato il 17 Settembre 2015 23:40 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2015 23:41

FIRENZE, STADIO ARTEMIO FRANCHI – Fiorentina-Basilea 1-2, gol: Kalinic 3′, Bjarnason 72′ ed Elneni 79′.

E’ Gonzalo Rodriguez a condannare la prima europea di Paulo Sousa con la Fiorentina. Al Franchi infatti i viola vengono sconfitti per 1-2 dal Basilea ma sul risultato conta in maniera determinante l’espulsione dell’argentino al 66′: i gigliati a quel punto avanti 1-0 si si trovano in debito di ossigeno e in 10 uomini vengono puniti dall’ex Pescara Bjarnason e dal bolide di Elneny al 79′.

Il portoghese, che ritrova la sua ex squadra, sceglie dal primo minuto’Kuba’, Ilicic e Fernandez alle spalle di Kalinic mentre negli svizzeri l’attacco è guidato dal baby Embolo e da Janko.

L’inizio fa esplodere il Franchi: Roncaglia lancia per l’ex Dnipro che insacca da terra sfruttando un errore di Vaclik. Gli svizzeri provano a reagire con Lang e Embolo, ma Sepe respinge sicuro e nel primo tempo i viola sembrano capaci di gestire il vantaggio.

La ripresa è incoraggiante: Blaszczykowski salta il portiere ma poi calcia sul palo dopo appena quattro minuti. Al 66′ però l’episodio chiave: Gonzalo Rodriguez si fa espellere per un’entrata dura su Emmbolo. Esce anche Astori per infortunio e il Basilea preme sentendo l’odore del gol.

A venti dalla fine Bjarnason calcia da 25 metri e pareggia sfruttando un mezzo errore di Sepe. I viola pagano l’inferiorità numerica ma l’egiziano Elneny a undici dal termine trova la cannonata da fuori area regalando i tre punti a Fischer.

Nell’altra gara pari senza rete tra Lech e Belenses: Sousa nella prossima partita dovrà cercare in Portogallo i punti per una qualificazione già in salita.