Serie A: l’Inter è l’anti Juventus. Napoli ko a Bergamo, Lazio 1-1 con il Torino

Pubblicato il 31 Ottobre 2012 23:18 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2012 23:17

La Juventus ha battuto il Bologna con un gol al 91′ di Pogba (LaPresse)

ROMA – Decima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A.

L’Inter di Andrea Stramaccioni è l’anti Juventus dopo che il Napoli di Walter Mazzarri è andato ko sul campo dell’Atalanta e la Lazio non è andata oltre al pareggio interno contro il Torino. 

La Juventus ha battuto 2-1 il Bologna allo Juventus Stadium e rintuzza il tentativo dell’Inter di portarsi a -2 in classifica. Partita di grande sofferenza, con i felsinei che chiudono tutti gli spazi. Dopo un primo tempo dominato, la Juve sblocca il risultato al 54′ con un gol di Quagliarella, che da due passi devia in rete un assist di testa di Giaccherini innescato da Pogba. Al 71′ una ingenuità di De Ceglie consente al Bologna di trovare il pareggio con un gran destro da fuori area del giovane Taider.

La Juve schiuma rabbia e trova il gol vittoria al 91′ con Pogba, il migliore in campo, di testa su assist di Giovinco dalla sinistra. Quinta vittoria di fila per i bianconeri campioni d’Italia, quinto ko consecutivo invece per il Bologna. La panchina di Pioli è ora a rischio.

L’Inter ha battuto per 3-2 la Sampdoria a San Siro ed è ora seconda in classifica alle spalle della Juventus. Vittoria sofferta per i nerazzurri di Stramaccioni, che al 20′ si trovano sotto di un gol. Samp a segno con Munari che sfrutta un’indecisione di Ranocchia e Samuel. Nella ripresa la rimonta interista. Al 52′ Milito trasforma un calcio di rigore e riporta il match in  parità. Espulso nell’occasione Costa.

Al 69′ Palacio firma il sorpasso dell’Inter sulla Sampdoria, diagonale chirurgico su assist al bacio di Cassano. All’82’ tris dell’Inter con Guarin che sfonda nel mezzo della difesa della Sampdoria e batte ancora Romero.  Nel finale espulso Ferrara per proteste. Al 94′ Eder segna il gol della bandiera per la Sampdoria. Quinto successo di fila per l’Inter, quinta sconfitta consecutiva per la Samp di un Ciro Ferrara che ora rischia.

L’Atalanta ha battuto per 1-0 il Napoli allo stadio Atleti Azzurri d’Italia. Decide un gol al 19′ di Carmona, che batte De Sanctis con un gran tiro al volo dopo una sponda di Denis. L’Atalanta si porta a 12 punti in classifica, mentre il Napoli resta a 22 e viene scavalcato al terzo posto dall’Inter. Per gli uomini di Mazzarri è la seconda sconfitta nelle ultime due partite di campionato.

Delusione Lazio. La squadra di Vladimir Petkovic non è andata oltre al pareggio per 1-1 contro il Torino. Gol di Glik nel primo tempo e di Stefano Mauri nella ripresa.

Ennesimo ko per la Roma ed ennesima rimonta subita. Giallorossi in vantaggio con Lamela, superati dai gol di Belfodil, Parolo e Zaccardo ed ancora in rete con Francesco Totti (al 218° centro nella massima serie).  

L’Udinese fa e disfa. In vantaggio, si fa prendere e superare dal Catania. Ma nell’ultimo minuto di recupero riacciuffa in extremis il pareggio. I bianconeri ancora una volta si affidano al loro re del gol e si tengono stretto un punto che, per come è arrivato, è più che buono.

Il Catania arriva a Udine con in corpo ancora la rabbia per l’ingiusta sconfitta rimediata domenica contro la Juve per le sviste arbitrali, con quel gol regolarissimo annullato a Bergessio. L’attaccante argentino è in campo pronto a rifarsi. Ed è proprio lui a sfiorare il vantaggio nella prima vera azione della gara. Il suo diagonale trova Brkic pronto alla parata.  A sbloccare il risultato è invece l’Udinese, su rigore. Spolli ferma Badu lanciato in velocità in area.

L’episodio è dubbio. Per Rocchi è rigore. L’Udinese ringrazia senza fare troppi complimenti. Sul dischetto si porta Di Natale che domenica sera ha zittito l’Olimpico con un cucchiaio in casa di Totti. Questa volta il capitano punta sul sicuro. Palla a destra, portiere a sinistra. I friulani passano in vantaggio alla mezz’ora.     L’Udinese accelera nel finale di tempo alla ricerca del raddoppio. Lo spreca con una conclusione di Lazzari che da sottomisura spara alto.

Poi se lo vede negare da una super parata di Andujar sulla linea, su colpo di testa di Domizzi.    La ripresa si apre con l’Udinese ancora in avanti. La palla del ko capita questa volta sul piede di Badu, che spreca sparando addosso ad Andujar. Risponde Borgessio all’8′ con un diagonale insidioso. Ma in questo periodo la Dea Bendata non è dalla sua parte. La palla esce sul fondo, sfiorando l’angolino destro della porta difesa da Brkic. Il pareggio ospite lo firma il neoentrato Castro bravo a sfruttare un erroraccio bianconero.

Pereyra svirgola palla su un rinvio e anziché liberare l’area, serve un assist involontario a Castro che non sbaglia la conclusione. Guidolin prova ad approntare qualche correttivo. Mette Gabriel Silva in difesa, inserisca Basta sulla destra, al rientro dopo un lungo stop per infortunio, e mette la torre Ranegie dietro Di Natale. Serve a poco. Le squadre si allungano e gli schemi saltano.

Il Catania sfiora ancora il gol con Bergessio, questa volta di testa. L’Udinese risponde con un rasoterra di Basta dalla distanza. Prima della fine della partita c’è tempo per altre due reti. Un sinistro su punizione di Lodi sul primo palo della porta difesa da Brkic regala al Catania l’illusione della vittoria, spenta all’ultimo minuto di recupero da un tiro al volo del solito Di Natale. Ancora una volta il capitano tiene a galla l’Udinese.

Il turno è stato chiuso dai successi del Chievo Verona (2-0 al Pescara) e del Cagliari (4-2 al Siena).

Tutti i tabellini delle partite. 

JUVENTUS-BOLOGNA 2-1 Quagliarella 53′ (J), Taider 71′ (B), Pogba 91′ (J).

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Barzagli, Bonucci; Isla, Giaccherini, Pirlo, Pogba, De Ceglie; Quagliarella, Bendtner
A disp.: Storari, Rubinho, Lucio, Chiellini, Lichtsteiner, Asamoah, Marrone, Padoin, Pepe, Matri, Vucinic, Giovinco. All.: Alessio
Squalificati: Vidal
Indisponibili: Marchisio
Bologna (3-4-1-2): Agliardi, Sorensen, Antonsson, Cherubin; Motta, Kone, Pazienza, Morleo; Taider; Gabbiadini, Gilardino
A disp.: Stojanovic, Lombardi, Radakovic, Guarente, Carvalho, Garics, Abero, Pulzetti, Krhin, Riverola, Pasquato, Paponi. All.: Pioli
Squalificati: Portanova, Diamanti
Indisponibili: Perez, Curci, Natali, Acquafresca, Gimenez

INTER-SAMPDORIA 3-2 Munari 22′ (S), Diego Milito 52′ su rigore. Costa espulso al 50′ (S), Rodrigo Palacio 68′ (I), Guarin 83′ (I), Eder 93′ (S). 

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Silvestre; Zanetti, Guarin, Gargano, Cambiasso,Nagatomo; Cassano, Milito
A disp.: Castellazzi, Belec, Jonathan, Bianchetti, Pereira, Mudingayi, Duncan, Alvarez, Palacio, Livaja. All.: Stramaccioni
Squalificati: Juan Jesus
Indisponibili: Mariga, Stankovic, Sneijder, Chivu, Obi, Coutinho
Sampdoria (4-3-3): Romero; Berardi, Rossini, Gastaldello, Costa; Munari, Tissone, Poli; Estigarribia, Maxi Lopez, Eder
A disp.: Berni, Falcone, Mustafi, De Silvestri, Castellini, Poulsen, Renan, Soriano, Juan Antonio, Icardi, Savic. All.: Ferrara
Squalificati: Da Costa
Indisponibili: Krsticic, Pozzi, Maresca, Obiang

PARMA-ROMA 3-2 Lamela 8′ (R), Belfodil 33′ (P), Parolo 37′ (P), Zaccardo 65′ (P), Totti 71′ (R)
Parma (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Rosi, Ninis, Valdes, Parolo, Biabany; Belfodil,Amauri
A disp.: Pavarini, Bajza, Fideleff, Benalouane, Gobbi, Morrone, Acquah, Musacci, Marchionni, Palladino, Pabon, Sansone. All.: Donadoni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Santacroce, Galloppa
Roma (4-3-3): Stekelenburg; Piris, Marquinhos, Castan, Dodò; De Rossi, Bradley, Florenzi; Lamela, Osvaldo, Totti
A disp.: Goicoechea, Svedkauskas, Romagnoli, Burdisso, Marquinho, Pjanic, Perrotta, Lopez, Destro. All.: Zeman
Squalificati: Guberti, Tachtsidis
Indisponibili: Lobont, Balzaretti, Taddei

ATALANTA-NAPOLI 1-0 Carmona 23′ (A)
Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Bellini, Stendardo, Manfredini, Brivio; Schelotto, Carmona, Cazzola, Bonaventura; Moralez, Denis
A disp.: Frezzolini, Polito, Lucchini, Matheu, Raimondi, Scozzarella, Troisi, Marilungo, Palma, De Luca, Parra, Gagliardini. All.: Colantuono
Squalificati: Cigarini (1), Peluso (1)
Indisponibili: Ferri, Radovanovic, Ferreira Pinto, Capelli, Biondini
Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Inler, Behrami, Dossena; Hamsik; Pandev, Insigne
A disp.: Rosati, Colombo, Grava, Aronica, Fernandez, Mesto, Dzemaili, Donadel, El Kaddouri, Vargas. All.: Mazzarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Cavani, Zuniga, Britos
CAGLIARI-SIENA 4-2 Nene 6′ e 33′ (C), Sau 40′ (C), Bogdani 51′ (S), Ribeiro 84′ (C), Calaiò 92′ (S)
Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Astori, Rossettini, Avelar; Dessena, Conti, Ekdal; Nainggolan; Sau,Nenè
A disp.: Anedda, Perico, Murru, Eriksson, Casarini, Ekdal, Cossu, Thiago Ribeiro, Larrivey, Ibarbo, Pinilla. All.: Pulga-Lopez
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Ariaudo, Avramov
Siena (3-4-2-1): Pegolo; Neto, Paci, Felipe; Angelo, Vergassola, Bolzoni, Del Grosso; Zè Eduardo, Valiani; Calaiò
A disp.: Farelli, Marini, Contini, Rubin, Verre, Mannini, Sestu, Campos Toro, Reginaldo, D’Agostino, Bogdani All.: Cosmi
Squalificati: Larrondo, Terzi, Vitiello, Belmonte
Indisponibili: Campagnolo, Rodriguez, Martinez, Rosina

CHIEVO-PESCARA 2-0 Luciano 75′ e Stoian 77′ (C)
Chievo (4-3-3): Sorrentino; Frey, Andreolli, Dainelli, Dramè; Guana, Rigoni L., Hetemaj; Luciano, Di Michele, Pellissier
A disp.: Puggioni, Viotti, Papp, Jokic, Farkas, Cofie, Rigoni M., Cruzado, Stoian, Moscardelli, Samassa,Thereau. All.: Corini
Squalificati: Bentivoglio, Vacek
Indisponibili: Paloschi, Squizzi, Sardo, Cesar
Pescara (4-3-2-1): Perin; Balzano, Romagnoli, Bocchetti, Modesto; Cascione, Blasi, Nielsen; Quintero, Weiss; Abbruscato
A disp.: Pelizzoli, Capuano, Zanon, Cosic, Colucci, Bjarnason, Soddimo, Celik, Caprari,Jonathas, Vukusic. All.: Stroppa
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Savelloni, Crescenzi, Brugman, Terlizzi
LAZIO-TORINO 1-1 Glik 11′ (T), Mauri 54′ (L)
Lazio (4-2-3-1): Bizzarri; Konko, Biava, Dias, Cavanda; Gonzalez, Cana; Candreva, Mauri, Lulic; Klose
A disp.: Carrizo, Radu, Scaloni, Ciani, Onazi, Brocchi, Zarate, Rocchi, Kozak, Floccari. All.: Petkovic
Squalificati: Sculli, Hernanes, Ledesma
Indisponibili: nessuno
Torino (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, D’Ambrosio; Brighi, Gazzi; Cerci, Sgrigna, Bianchi, Stevanovic
A disp.: Gomis, Caceres, Di Cesare, Agostini, Diop, Basha, Birsa, Meggiorini, Santana, Verdi. All.: Ventura
Squalificati: Sansone
Indisponibili: Suciu, Diop, Ogbonna, Vives

UDINESE-CATANIA 2-2 Di Natale 40′ e 93′ (U), Castro 55′ (C), Lodi 86′ (C)
Udinese (3-5-1-1): Brkic; Coda, Danilo, Domizzi; Pereyra, Badu, Allan, Lazzari, Armero; Maicosuel; Di Natale
A disp.: Padelli, Pawlowski, Basta, Angella, Heurtaux, Faraoni, Gabriel Silva, Willians, Zelinski, Fabbrini, Barreto, Ranegie. All.: Guidolin
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Muriel, Mazzarani, Pasquale, Pinzi, Benatia
Catania (3-5-2): Andujar; Bellusci, Spolli, Rolin; Izco, Lodi, Almiron, Biagianti, Capuano; Bergessio, Gomez.
A disp.: Frison, Messina, Potenza, Salifu, Alvarez, Ricchiuti, Doukara, Morimoto, Castro. All.: Maran
Squalificati: Marchese, Legrottaglie
Indisponibili: Keko, Sciacca, Augustyn, Barrientos.

Per leggere la classifica ed il prossimo turno della Serie A clicca qui.