Playoff Serie B. Vicenza-Pescara 2-2: abruzzesi in finale

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Giugno 2015 23:47 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2015 23:48

VICENZA, STADIO ROMEO MENTI – Vicenza-Pescara 2-2, gol: Sampirisi autorete 4′, Moretti 45′, Bjarnason 65′ e Cocco 81′.

Il Pescara si guadagna la finale per la promozione in serie A a spese del Vicenza, al termine di una partita palpitante, finita 2-2 e in bilico sino al 94′. La formazione abruzzese continua a sorprendere dopo l’approdo in panchina di Oddo (per lui tre vittorie di fila e il pareggio decisivo di questa sera), che con i ragazzi può ora sognare l’elite calcistica. Nella sfida disputata allo stadio Menti, davanti a 12 mila persone, gli abruzzesi hanno evidenziando una migliore condizione fisica ma anche mentale, che dovrà mettere in guardia anche il Bologna.

Si interrompe invece il sogno del Vicenza che dopo il terzo posto in regular-season esce in semifinale, abbandonando così le speranze di promozione in una stagione che l’ha vista ripescata in B e poi artefice di una grande rimonta dopo l’arrivo in panchina di Pasquale Marino. Partita subito ricca di emozioni: al 3′ Gentili si fa rubare palla da Zampano sul cui cross a centro area, indirizzato a Pasquato, interviene maldestramente Sampirisi che insacca nella propria rete. Gli ospiti sfiorano più volte il raddoppio, poi dopo la mezzora esce il Vicenza.

Al 37′ un evidente fallo in area di Memushaj ai danni di Giacomelli l’arbitro Maresca sorvola, ma il pareggio arriva al 45′ con grande azione personale di Moretti che salta due avversari e batte Fiorillo con un destro sul primo palo. Nella ripresa Vicenza più convinto ma al 19′ arriva il nuovo vantaggio ospite: assist di Politano per Bjarnason, che di testa batte Bremec. Al 36′ Cocco trova il pareggio su assist di Di Gennaro e riapre match e qualificazione, ma nel finale è il Pescara a sfiorare più volte la vittoria. Foto LaPresse.