Berlusconi: “Aperti a scambio con Sky per i diritti tv delle coppe europee”

Pubblicato il 3 Luglio 2012 10:39 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2012 10:54
Pier Silvio Berlusconi_Mediaset

Pier Silvio Berlusconi (LaPresse)

MILANO – Forte di un’offerta calcistica “molto competitiva”, con l’esclusiva assoluta della partita del mercoledì di Champions League e di tutta l’Europa League, Mediaset è pronta a discutere di un possibile scambio con Sky, che ha i diritti dei match del martedì di Champions.

Lo ha spiegato il vicepresidente dell’azienda di Cologno Monzese, Pier Silvio Berlusconi, rispondendo alle domande dei giornalisti in occasione della presentazione dei palinsesti autunnali a Cologno Monzese: “Noi possiamo offrire tutte le partite europee di cinque o sei squadre italiane (per la Champions Milan e Juve, ed eventualmente l’Udinese se superera’ i preliminari, per l’Europa League Inter, Napoli e Lazio, ndr), il satellite ne ha solo due. Penso che Sky potrebbe essere interessata a uno scambio. Si tratta, comunque, soltanto si un’ipotesi: ad oggi noi abbiamo il nostro calcio e il satellite ha il suo”. Quanto all’eventuale esborso, “loro hanno speso 140 milioni, noi molto meno”.

“Sky – ha detto ancora Pier Silvio Berlusconi – ha sempre voluto la nostra pubblicità. Adesso che la causa si è chiusa definitivamente con la decisione che non avevamo alcun obbligo a prendere la loro pubblicità, siamo disposti a riprendere gli investimenti di Sky e se, come penso, loro vorranno ancora investire sulle nostre reti, si vedrà la loro pubblicita’ da noi”.

5 x 1000

La vicenda era cominciata nel 2009 quando Sky presentò un ricorso contro Mediaset accusandola di ostacolare la loro pubblicità promozionale sui canali del biscione. Il tribunale di Milano ha stabilito di recente che non esiste alcun obbligo.