Diritti tv, la Lega Serie A “boccia” MediaPro. Ma gli spagnoli rilanciano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 giugno 2018 11:05 | Ultimo aggiornamento: 5 giugno 2018 14:52
diritti tv mediapro

Diritti tv, la Serie A non va a MediaPro. Si resta su Sky e Mediaset?

ROMA – La Lega Serie A archivia Mediapro e si prepara a commercializzare da subito autonomamente con trattative private i diritti tv. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Ma il gruppo spagnolo, con un’offerta da 6.6 miliardi di euro in 6 anni, si prepara al rilancio, con l’obiettivo di realizzare il canale tematico.

La Lega Serie A aveva respinto le garanzie patrimoniali presentate da Mediapro, procedendo con la risoluzione per inadempienza del contratto triennale da 1.05 miliardi di euro con gli spagnoli che, in veste di intermediario indipendente, avrebbero dovuto rivendere i diritti tv del campionato.

Secondo fonti vicine agli spagnoli, riporta l’Ansa, nell’incontro di ieri sera, 4 giugno, con i vertici della Lega, il presidente di Mediapro, Jaume Roures, avrebbe ribadito l’interesse suo e dei suoi soci nel conquistare il mercato italiano.

Intanto la Lega Serie A ha approvato la struttura dei pacchetti e il prezzo minimo complessivo in base ai quali partiranno le trattative private per i diritti tv del campionato per il triennio 2018/21, che potrebbero entrare nel vivo già nel pomeriggio con i primi incontri con gli operatori della comunicazione e gli intermediari indipendenti interessanti.