Doping: quattro lottatori indiani esclusi dai Giochi del Commonwealth

Pubblicato il 2 Settembre 2010 21:33 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2010 1:15

Quattro lottatori della nazionale dell’India che si stavano preparando ai Giochi del Commonwealth in programma a Nuova Delhi dal 3 al 14 ottobre, sono stati esclusi perché risultati positivi ad un controllo antidoping. Lo ha reso noto la loro federazione, dopo aver ricevuto un rapporto dell’agenzia nazionale che si occupa della lotta alla sostanze proibite.

La sostanza per cui sono risultati positivi è un decongestionante nasale contenente methylhexaneamina. I quattro sono tre uomini, Sumit (74 Kg), Khatri (96 Kg) e Tomar (120 Kg), ed una donna, Gursharanpreet Kaur (72 Kg).

Nel gennaio scorso altri quattro lottatori della nazionale indiana vennero trovati positivi a controlli antidoping effettuati mentre si trovavano in ritiro. In più ci sono stati altri casi nel sollevamento pesi, al punto che la presenza dell’India in questo sport è stata fortemente in dubbio, nonostante si tratti del paese organizzatore della manifestazione.