Allegri: “Douglas Costa? Niente sgabello dopo sputo e squalifica”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2018 22:00 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2018 22:00
Allegri: "Douglas Costa? Niente sgabello dopo sputo e squalifica"

Allegri: “Douglas Costa? Niente sgabello dopo sputo e squalifica”

TORINO – Il primo banco di prova per le ambizioni europee della Juventus, accresciute dall’arrivo di Cristiano Ronaldo, assume i contorni della partita decisiva per il girone di Champions. Contro il Valencia i bianconeri dovranno imboccare la strada giusta: “Da domani dipende come sarò il nostro cammino – ammonisce Allegri -. Se vinceremo il cammino sarà più agevole, se sarà un pareggio saremo messi bene, in caso negativo la strada diventerà in salita”.

Troppo facile volare sulle ali dell’entusiasmo, considerarsi la favorita numero uno dopo l’arrivo di CR7: “Sento parlare di Juve favorita, ma dobbiamo fare un passo alla volta, dobbiamo puntare ad essere tra le prime quattro in Europa. Siamo sicuramente tra le 4-5 favorite al successo finale, ma la Champions è strana. L’arrivo di Ronaldo ha aumentato l’autostima, ma non è che la Juve si ritrova quest’anno improvvisamente a lottare per la Champions: negli ultimi quattro anni ha conquistato due finali ed è stata eliminata una volta ai supplementari e a Madrid su rigore al 93′.

Normale che quest’anno abbiamo più possibilità di vincerla, ma un pass alla volta: bisogna cominciare a fare tre punti domani”. Sfida complicata sia dal punto di vista ambientale, sia da quello tecnico: “Giocare e vincere al ‘Mestalla’ non è facile, il pubblico è caldo e le partite quando sembrano finite si riaccendono in un attimo”.

Per l’occasione il tecnico bianconero dovrà fare a meno degli infortunati Barzagli e De Sciglio, ma potrà contare sia su Dybala, recuperato dopo la contusione al piede rimediata con il Sassuolo, che su Douglas Costa, squalificato per quattro giornate in campionato dopo lo sputo a Di Francesco ma esentato dallo ‘sgabello’ punitivo che venne riservato due anni fa a Bonucci contro il Porto: “Nessuno sgabello, domenica è successo un episodio spiacevole che ha sorpreso tutti, compreso Douglas Costa. Ha chiesto scusa, pagherà con la quattro giornate di squalifica e la Juventus non farà ricorso, giustamente. Domani deciderò se farlo giocare o andare in panchina ma sarà solo una scelta tecnica”.

In attacco il dubbio è tra Mandzukic e Dybala, le certezze sono Bonucci e Chiellini in difesa e Ronaldo in attacco: “Paulo sta bene, domenica ha fatto una buona partita. Lasciar fuori qualcuno sarà difficile: ho Cuadrado, Cancelo e Alex Sandro che possono fare i terzini, poi devo decidere se giocare a due o a tre”.