Ecclestone/ Il patron della Formula Uno fa marcia indietro: “Sono stato un idiota ad elogiare Hitler. Mi dispiace se ho offeso qualcuno”

Pubblicato il 8 Luglio 2009 18:22 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2009 1:17

REU_833236Il patron della Formula 1, Bernie Ecclestone, si è scusato formalmente per le sue controverse dichiarazioni che elogiavano i regimi dittatoriali, come quello di Adolf Hitler. In un’intervista al tabloid tedesco Bild ha dichiarato: «Sono stato un idiota. Mi dispiace davvero per quello che ho detto e mi scuso per aver ferito tutte le persone che si sono sentite offese». Ecclestone ha poi aggiunto: «Però mi dispiace anche che il mio pensiero sia stato un po’ decontestualizzato».

La scorsa settimana, in una intervista al Times, il miliardario britannico aveva detto che «Hitler sapeva far funzionate le cose», lodando i regimi totalitari e criticando le democrazie che «non hanno fatto granchè bene, neanche alla Gran Bretagna». Controverso anche il giudizio su Max Mosley, presidente dimissionario della Fia, protagonista l’anno scorso di uno scandalo per un festino a sfondo nazista: «Sarebbe un eccellente primo ministro, il video sadomaso non ha importanza» aveva dichiarato al quotidiano inglese.