Euro 2012: ok Germania, Olanda, Portogallo, Spagna e Russia. Serbia ko

Pubblicato il 9 Ottobre 2010 0:32 | Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre 2010 0:40

Una Germania in grande forma coglie contro la Turchia un netto successo (3-0) e viaggia a punteggio pieno, come Olanda, Montenegro e Norvegia. Si rilancia il Portogallo grazie alla vittoria sulla Danimarca (3-1, doppietta di Nani, più Cristiano Ronaldo). Anche la Spagna campione del mondo non perde il passo delle migliori e con il 3-1 sulla Lituania ha 6 punti dopo due incontri e guida il gruppo I.

Il terzo turno di qualificazione a Euro 2012 premia decisamente la nazionale di Joachim Loew, che dopo l’ottimo mondiale sudafricano, si ripropone sul palcoscenico continentale ancora da big: e stavolta il match era di quelli ad alta tensione emotiva, perché contro la Turchia tra i 74 mila spettatori nello stadio Olimpico c’erano ben 40 mila turchi.

Ma il tifo alla squadra della mezza luna (guidata da Guus Hiddink) non è bastato: i tedeschi hanno superato la prova con una doppietta di Klose ed in mezzo la rete di Ozil, il talento “tedesco” con mamma e papà turchi. Per lui l’accoglienza della tifoseria turca non è stata delle migliori: e al gol si è scatenata una pioggia di fischi.

”La squadra ha mostrato un’incredibile determinazione – ha commentato entusiasta il ct tedesco – ma anche un ottimo gioco. La nostra vittoria è meritata, ma non mi aspettavo un risultato cosi’ importante perché la Turchia è un avversario difficile e ha giocato anche per il suo onore. Ozil? E’ stato concentrato e non ha avuto paura. Sono molto contento per lui e per la sua rete”. Per un colpo ricevuto ad un malleolo Ozil è però in dubbio per la trasferta in Kazakhstan.

I tedeschi sono ora a punteggio pieno nel gruppo A, seguiti dall’Austria che, battendo l’Azerbaigian (doppietta dell’ex interista Arnautovic) ha agganciato la Turchia a 6 punti.

Ed a punteggio pieno viaggiano anche l’Olanda (girone E, lo stesso in cui l’Ungheria ha travolto 8-0 san Marino), a cui è bastato l’1-0 contro la Moldavia (a segno l’ex rossonero Huntelaar) e il Montenegro (gol del romanista Vucinic), che ha fermato la Svizzera, confermandosi leader del gruppo G.

Nel gruppo H guida la Norvegia (vincente 2-1 a Cipro) con 9 punti. Ha aperto le marcature un altro giallorosso, Riise. Il Portogallo sale a 4.

Niente da fare invece per l’Irlanda di Giovanni Trapattoni, a cui non sono bastate le reti di Keane (rigore) e Long per fermare la Russia, passata 3-2 con gol di Kerzhakov, Dzagoev e Shirokov (50′). Ma nel gruppo B c’è grande equilibrio, con Russia, Slovacchia e Irlanda a 6 punti.

Qualche sorpresa è arrivata nel gruppo C, dell’Italia: gli azzurri restano primi, nonostante lo 0-0 a Belfast con l’Irlanda del Nord, mentre si ferma la Serbia (prossimo avversario martedì a Genova della nazionale di Prandelli) battuta 3-1 in casa dall’Estonia che ora è seconda all’inseguimento dell’Italia. Tutto facile per la Slovenia che ha superato Far Oer 5-1, anche grazie a una tripletta di Matavz.