Euro 2012, Buffon alla Bild: “Sappiamo che volete la vendetta”

Pubblicato il 28 Giugno 2012 13:13 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2012 13:21

Buffon (LaPresse)

BERLINO (GERMANIA) – “Sappiamo che volete la vendetta. E siete maledettamente forti. Una grande squadra”. Gianluigi Buffon parla con la tedesca Bild, nel giorno della grande sfida fra Italia e Germania, e ammette che l’avversario e’ temibile. ”Non possiamo permetterci alcun errore e come sempre c’e’ bisogno di un po’ di fortuna”, aggiunge il portiere della nazionale azzurra, indicato nei giorni scorsi dallo stesso tabloid come l’unico vero ostacolo alla vittoria dei tedeschi.

La partita di stasera è “un classico fra due grandi squadre”, e i match contro la Germania ”appartengono ai piu’ bei ricordi della mia carriera”, dice Buffon. Per il capitano azzurro, la Germania ha come suo punto forte ”l’attacco”. Punti deboli? ”Nessuno”. Gli avversari che ammira di piu’? ”Se dovessi scegliere prenderei Klose e Gomez”. E Manuel Neuer diventera’ il miglior portiere del mondo, come e’ accaduto al campione della Juventus? ”Non lo so – risponde -. Ognuno ha la sua storia. Ma certamente lui e’ uno molto forte. La prova: e’ del Bayern e per la Germania e’ il numero 1”.

E’ vero che con la Germania l’Italia vanta splendide vittorie, ma ”tradizioni e statistiche sono fatte proprio per essere ribaltate”, dice senza celare troppo la preoccupazione per un incontro difficile. ”Naturalmente spero che le cose rimangano cosi’ e che vada bene ancora una volta”. Ma cosa provo’ quel giorno, nel 2006, battendo la squadra di Klinsmann? ”Una incredibile soddisfazione – ricorda Buffon – quella volta abbiamo battuto uno spettacolare avversario in casa sua, abbiamo potuto giocare la finale a Berlino e diventare campioni del mondo”. E cosa provera’ stasera quando a guardarlo dagli spalti ci sara’ anche sua moglie, Alena Seredova? ”Sapere che Alena viene e fa il tifo per me, mi fa un immenso piacere”.