Euro 2012, Portogallo-Olanda: formazioni, Cristiano Ronaldo titolare

Pubblicato il 17 Giugno 2012 10:02 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2012 10:02

KHARKIV, UCRAINA – Le  formazioni di Portogallo-Olanda, valida per l’ultimo turno del Gruppo B di Euro 2012, in programma   al Metalist Stadium di Kharkiv (Ucraina), con inizio alle 20.45.

Portogallo (4-3-3): 12 Rui Patricio, 21 Joao Pereira, 2 Bruno Alves, 3 Pepe, 5 Coentrao, 16 Raul Meireles, 4 Veloso, 8 Moutinho, 17 Nani, 23 Helder Postiga, 7 C.Ronaldo (1 Eduardo, 22 Beto, 13 Costa, 14 Rolando, 19 Lopes, 6 Custodio, 10 Quaresma, 15 Ruben Micael, 20 Viana, 9 Almeida, 11 Oliveira, 18 Varela). All.: Bento.

Olanda (4-2-3-1): 1 Stekelenburg, 2 Van der Wiel, 13 Heitinga, 4 Mathijsen, 15 Willems, 6 Van Bommel, 8 De Jong, 11 Robben, 16 Van Persie, 10 Sneijder, 9 Huntelaar (12 Vorm, 22 Krul 5 Bouma 13 Vlaar 21 Boulahrouz 14 Schaars 17 Strootman 23 Van der Vaart 7 Kuyt 18 L. De Jong 19 Narsingh, 20 Afellay). All.: van Marwijk.    Arbitro: Nicola Rizzoli (Italia).    Quote Snai: 2,60; 3,40; 2,55.

I precedenti tra le nazionali maggiori di Olanda e Portogallo sono 10 (1 nelle fasi finali Mondiali, 1 nelle fasi finali Europee, 2 nelle qualificazioni Mondiali, 2 nelle qualificazioni Europee e 4 in amichevole) con bilancio di 6 successi del Portogallo, 3 pareggi ed 1 sola vittoria dell’Olanda, il 16 ottobre 1991 a Rotterdam nelle qualificazioni verso Euro ’92.

Olanda-Portogallo secondo atto oggi in fasi finali agli Europei: il precedente risale al 30 giugno 2004, semifinali di Portogallo 2004 con successo lusitano per 2-1 a Lisbona nella gara che fece staccare ai rossoverdi il biglietto per la loro prima finale europea. I gol furono segnati da Cristiano Ronaldo al 26′, Maniche al 58′ e da un autogol di Andrade al 63′.  L’Olanda e’ reduce da due sconfitte, 0-1 contro la Danimarca e 1-2 dalla Germania. Mai nella sua storia alle fasi finali la nazionale ‘orange’ aveva perso le prime due gare della fase a gironi.

Considerando anche l’edizione 2008, la nazionale olandese e’ reduce da 3 sconfitte di fila ed ha eguagliato la sua striscia negativa record, come dal 1980 al 1988 (1 pareggio e 2 sconfitte allora) e dal 2000 al 2004 (2 pareggi ed 1 sconfitta il bilancio di quella serie). L’ultima vittoria ‘orange’ in fasi finali europee risale al 17 giugno 2008, 2-0 sulla Romania.  L’Olanda e’ approdata a Polonia/Ucraina 2012 con due primati tra le 14 qualificate nel biennio 2010/11. Con 37 reti segnate ha avuto il miglior attacco; inoltre non ha mai pareggiato, come anche Germania, Spagna e Svezia  Tra le 14 nazionali qualificate alla fase finale degli Europei di Polonia/Ucraina 2012 il Portogallo e’ stata quella che ha incassato il maggior numero di gol: 14.

Il gol decisivo di Portogallo-Danimarca 3-2 firmato da Varela e’ stato il dodicesimo segnato da un subentrante portoghese agli Europei su 37 totali realizzati dai rossoverdi, in pratica un terzo del monte totale.    L’arbitro: Nicola Rizzoli, nato il 5 ottobre 1971 a Mirandola (Mo), e’ internazionale dal 2007. Di professione architetto, ha come hobbies la fotografia e giocare a tennis ed anche a pallavolo.

E’ alla seconda presenza ad Euro 2012 dopo Francia-Inghilterra 1-1. L’Olanda vanta 2 precedenti con Rizzoli, con bilancio di 1 vittoria (2-0 in casa sulla Slovenia nelle qualificazioni ad Euro 2008) ed 1 pareggio (2-2 in casa contro l’Inghilterra in amichevole nell’ agosto 2009), mentre ha sempre vinto nei 3 incroci con fischietti italiani in fasi finali europee: 3-1 sull’Inghilterra nel 1988 (Casarin), 3-1 sulla Germania nel 1992 (Pairetto) e 1-0 sulla Repubblica Ceca nel 2000 (Collina).