Euro 2020, Mancini ha quasi scelto tutti i convocati: ecco i suoi pochi dubbi

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 19 Novembre 2019 18:21 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2019 18:21
Euro 2020 convocati Mancini pochi dubbi ecco quali

Euro 2020, Mancini ha già deciso gran parte dei convocati (foto Ansa)

ROMA – Mancano sette mesi agli Europei ma Roberto Mancini ha già le idee chiare e, per sua stessa ammissione, ha già quasi scelto tutti i calciatori da convocare per Euro 2020. Restano pochissimi spazi liberi. Partiamo dal presupposto che vanno convocati 23 calciatori. Partiamo da quelli sicuri, ruolo per ruolo, per poi parlare di quelli che il posto devono ancora guadagnarselo a suon di gol e di prestazioni convincenti. 

Tra i pali, i dubbi sono minimi. Donnarumma sarà il titolare e Sirigu sarà il suo vice. Per il ruolo di terzo portiere, Meret è favorito su Gollini ma l’estremo difensore dell’Atalanta ha ancora delle speranze. 

In difesa, sono sicuri della convocazione i terzini Florenzi, Emerson e Spinazzola (problemi fisici permettendo), ed i centrali Chiellini, Bonucci e Acerbi. Restano solamente due posti, uno per i terzini e uno per i centrali. L’ultimo posto se lo giocano i seguenti terzini: D’Ambrosio, De Sciglio e Di Lorenzo. Biraghi potrebbe tornare in corsa solamente in caso di infortunio di Spinazzola. 

Tra i centrali, l’ultimo posto se lo giocheranno Mancini, Romagnoli e Izzo. Mancini sarebbe il favorito ma anche Izzo è in corsa. Meno possibilità per Romagnoli. Mancini e Izzo piacciono perché possono ricoprire più ruoli. Possono fare i centrali come i terzini e Mancini può essere impiegato anche a centrocampo come con la Roma. 

A centrocampo sono praticamente già convocati Jorginho, Verratti, Barella, Sensi e Pellegrini. Per gli ultimi due posti, Zaniolo e Tonali sono favoriti su Castrovilli e Cristante. Passiamo agli esterni di attacco, Bernardeschi, Chiesa e Insigne sono certi della convocazione. Kean, Orsolini ed El Shaarawy restano in corsa anche se potrebbe essere esclusi tutti e tre perché Mancini può schierare come esterni anche Zaniolo e Pellegrini. 

In attacco, sono sicuri della convocazione solamente Ciro Immobile e Andrea Belotti. Hanno ancora speranza di essere convocati sia Mario Balotelli che Fabio Quagliarella, attaccanti utilizzati nel corso dell’era Mancini, ma per essere chiamati devono offrire prestazioni straordinarie e non deludenti come fino a questo momento.  Super Mario potrebbe farcela al fotofinish.