Euro 2020, l’Italia candida Roma e Milano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 settembre 2013 19:17 | Ultimo aggiornamento: 20 settembre 2013 19:19
Euro 2020, l'Italia candida Roma e Milano

Euro 2020

ROMA – Ancora Roma e Milano. Protagoniste di un’eterna rivalità, le due metropoli si trovano a riviverla anche nei grandi eventi sportivi e, in attesa di una possibile candidatura dell’Italia per le Olimpiadi 2024, si ripropone ora per accogliere una delle 13 sedi della fase finale dell’Europeo di calcio 2020.

Oggi 32 federazioni hanno presentato le proposte per ospitare parte di un torneo che il presidente Michel Platini ha voluto “diffuso” per festeggiare i 60 anni dell’Uefa e quella italiana ha messo sul piatto Roma e Milano, con lo stadio Olimpico e lo stadio Giuseppe Meazza. Con Spagna (quattro stadi), Polonia, Portogallo e Ucraina (due a testa), l’Italia è nel gruppo delle proposte multiple. Le altre nazioni hanno indicato solo una sede: l’Inghilterra Londra, la Francia Lione, la Germania Monaco.

L’Uefa deciderà tra un anno – anche se i dossier andranno presentati entro il 25 aprile 2014 – ma in ogni caso verrà scelta al massimo una sede per Paese per ospitare le partite, che si divideranno in 13 differenti pacchetti, dodici dei quali includono tre gare della fase a gironi e una ad eliminazione diretta (ottavi o quarti di finale) e l’ultimo riguardante le semifinali e la finale.

Si profila quindi un’altra contesa tra capitale e capoluogo lombardo, dato che l’Italia si aspetta comunque di non essere esclusa in toto dai Paesi ospitanti. Le specifiche richieste dall’Uefa sono diventate molto severe dopo il rompicapo di Euro 2012 in Ucraina e Polonia e molte candidature cadranno dopo le ispezioni previste tra maggio e settembre 2014.