Euro 2020, Kulusevski e Svanberg positivi al Covid dopo Busquets e Llorente. Svezia-Spagna sarà focolaio?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2021 8:58 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2021 9:04
Euro 2020, Kulusevski e Svanberg positivi al Covid dopo Busquets. Svezia-Spagna sarà focolaio?

Euro 2020, Kulusevski e Svanberg positivi al Covid dopo Busquets. Svezia-Spagna sarà focolaio? FOTO ANSA

Kulusevski e Svanberg della Svezia positivi al Covid, così come Busquets e Llorente della Spagna: lunedì si gioca proprio Svezia-Spagna per Euro 2020 e la partita rischia di diventare un focolaio. Gli Europei devono ancora cominciare e e già ci sono i primi casi di Covid tra i calciatori. Monta poi anche la polemica sui vaccini, con alcune nazionali, tra cui proprio la Spagna, che non aveva fatto vaccinare i proprio calciatori.

Kulusevski e Svanberg dopo Busquets, Svezia-Spagna sarà focolaio?

Il giocatore della nazionale svedese e della Juventus Dejan Kulusevski infatti è risultato positivo al Covid-19. Poco dopo di lui anche il connazionale Svanberg del Bologna, ha annunciato il medico della squadra, Anders Valentin. Lo juventino è stato isolato dal resto del gruppo squadra, che nel frattempo si è spostato a Goteborg, e sicuramente non sarà disponibile per la partita d’esordio nell’Europeo, lunedì prossimo a Siviglia contro la Spagna.

Una partita che rischia di diventare un focolaio tra calciatori. Visto che anche il capitano della Spagna Sergio Busquets perime e Llorende dopo sono risultati positivo al Covid. Il servizio medico della Federazione ha quindi adottato tutte le misure del caso seguendo i protocolli del ministero della salute spagnolo e quelli dell’Uefa. 

La polemica sui vaccini ai calciatori

In molti si chiedono come mai i giocatori della Spagna non fossero vaccinati. La federcalcio spagnola aveva chiesto di far vaccinare i propri giocatori, ma il Ministero della Sanità ha detto di no negando un trattamento preferenziale ai calciatori. Trattamento però concesso agli atleti che vanno all’Olimpiade, calciatori compresi. Lo choc per la positività di Busquets e di Llorente e i timori di trovarsi una nazionale decimata hanno alla fine scosso le autorità spagnole, che hanno deciso di vaccinare domani tutto il gruppo della Roja.