Zona Europa League, ecco cosa succede dopo il trionfo del Napoli in Coppa Italia

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 19 Giugno 2020 14:00 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2020 14:00
Zona Europa League, ecco cosa succede dopo il trionfo del Napoli in Coppa Italia

Zona Europa League, ecco cosa succede dopo il trionfo del Napoli in Coppa Italia (foto Ansa)

ROMA – Grazie al trionfo di Roma contro la Juventus, il Napoli si è garantito la partecipazione (almeno) all’Europa League.

Infatti la squadra che vince la Coppa Italia si qualifica automaticamente alla fase a gironi della prossima Europa League. Ma non sempre ci va. 

Se il Napoli dovesse classificarsi tra le prime squadre del campionato, si qualificherebbe alla fase a gironi di Champions League. 

In quel caso, il suo posto in Europa League verrebbe preso dalla settima classificata. O meglio ancora, verrebbe preso dalla sesta classificata perché la settima sarebbe costretta ai preliminari di Europa League.

Però se il Napoli non dovesse rientrare tra le prime quattro, parteciperebbe ai gironi della seconda competizione europea per club con la quinta classificata del campionato. In quel caso, la sesta sarebbe costretta ai turni preliminari. 

Quest’anno Roma e Lazio hanno partecipato ai gironi di Europa League mentre il Torino, dopo la rinuncia del Milan, ha partecipato ai turni preliminari della stessa competizione.

La Roma è ancora in corsa per la conquista del trofeo, dovrà vedersela contro il Siviglia dell’ex Monchi negli ottavi di finale. 

La Lazio è stata eliminata nella fase a gironi di Europa League mentre il Torino ha salutato la competizione la scorsa estate perché si è arreso ai Wolves nei turni preliminari.

Europa League, la situazione attuale. 

Se il campionato finisse oggi, andrebbero alla fase a gironi di Europa League la Roma (quinta) e il Napoli (campione della Coppa Italia). Il Milan, che è settimo, sarebbe costretto ai turni preliminari di questa competizione.

Ma la classifica è corta, può succedere ancora di tutto. Anche Verona, Parma, Bologna, Sassuolo e Cagliari sono ancora in corsa per la qualificazione alla seconda competizione europea per club.