Europa League, Roma avanti ma Fonseca non festeggia: “Così non andiamo da nessuna parte…”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 12 Dicembre 2019 23:44 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2019 23:44
Europa League, Roma avanti ma Fonseca non festeggia: "Così non andiamo da nessuna parte..."

Europa League, Fonseca nella foto Ansa

ROMA – La Roma si è qualificata per i sedicesimi di finale di Europa League ma ha sofferto troppo contro un avversario che era già eliminato dalla competizione. Il due a due contro il Wolfsberg non è andato giù a Fonseca che si è fatto sentire con i calciatori negli spogliatoi e poco dopo ai microfoni di Sky Sport. Le sue dichiarazioni sono riportate dal Corriere dello Sport.  

“Prima della partita pensavamo già di vincerla. Loro sono una buona squadra, sbagliamo molto i passaggi e tanto sotto pressione. Abbiamo perso sicurezze, quando uno sbaglia tanto è normale non attaccare bene. Vincere l’Europa League? Non con questo atteggiamento. Adesso pensiamo alla prossima partita difficile contro la Spal. Poi penseremo all’Europa League”.

Per colpa di questo pareggio, che ha impedito alla Roma di vincere il girone, i giallorossi rischiano di pescare uno squadrone nei sedicesimi di finale di Europa League.

Facciamo qualche nome, la Roma rischia di pescare l’Ajax, semifinalista di Champions League lo scorso anno, il Siviglia, dell’ex Monchi, l’Arsenal, il Manchester United ed il Benfica. Le altre squadre presenti nell’urna – Malmoe, Basilea, Lask, Celtic, Porto, Espanyol, Gent, Braga e Salisburgo –  sono insidiose ma comunque alla portata dei giallorossi.