Europei, domani la decisione su Italia-Serbia: per i serbi probabile sconfitta a tavolino

Pubblicato il 28 Ottobre 2010 13:18 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2010 13:29

La gara di qualificazione agli Europei 2012 Italia-Serbia, interrotta lo scorso 12 ottobre per le intemperanze dei tifosi serbi a Genova, sarà all’esame della commissione disciplinare dell’Uefa che si riunirà domani, dalle 9, a Nyon (Svizzera) per prendere una decisione in merito.

La disciplinare, presieduta dall’austriaco Thomas Partl, domani si occuperà esclusivamente di questo caso. ”Una decisione è attesa in giornata”, precisa il servizio stampa dell’Uefa.

Durante la riunione saranno anche ascoltati ”un rappresentante della Federazione serba ed uno della Federazione italiana, i cui nomi non sono ancora noti”, ha aggiunto l’Uefa. Per adottare la propria decisione, la commissione disciplinare si baserà sull’inchiesta condotta dall’Uefa a partire dal giorno degli incidenti.

Verranno presi in considerazione i rapporti dell’arbitro, del delegato Uefa, le immagini televisive, le spiegazioni fornite dalle due Federazioni nonche’ le informazioni ottenute a livello di sicurezza. Essendovi un solo precedente di gara di qualificazione per l’Europeo interrotta per intemperanze di tifosi (un Danimarca-Svezia di tre anni fa, ma il caso era diverso in quanto entrò in campo un singolo tifoso che colpì l’arbitro), fare un pronostico riguardo alle sanzioni è difficile.