Eusebio Di Francesco nuovo allenatore della Sampdoria, è ufficiale

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 22 Giugno 2019 17:55 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2019 17:55
Eusebio Di Francesco nuovo allenatore della Sampdoria, è ufficiale

Eusebio Di Francesco nuovo allenatore della Sampdoria, è ufficiale. Foto ANSA/ANGELO CARCONI

GENOVA – Dalla Roma alla Sampdoria. Eusebio Di Francesco è il nuovo allenatore dei blucerchiati, adesso è anche ufficiale. L’annuncio nel pomeriggio sul sito della società blucerchiata: l’ex tecnico della Roma ha firmato il contratto fino al 30 giugno 2022.

“Di Francesco è la scelta migliore, con l’obiettivo di continuare a far crescere la nostra Samp – sottolinea il presidente Massimo Ferrero -. È un tecnico che metterà a disposizione preparazione, esperienza, gioco, voglia, mentalità. Benvenuto, Eusebio!”.

Di Francesco aveva rescisso ieri il contratto che lo legava alla Roma fino al 30 giugno 2020. In blucerchiato guadagnerà 1,7 milioni a stagione. La prossima settimana sarà in città per visitare le strutture in cui si allena la squadra.

5 x 1000

Negli ultimi mesi, il nome di Eusebio Di Francesco era stato accostato sia alla Fiorentina che al Milan ma poi queste due società hanno preso scelte diverse e l’ex tecnico della Roma si è convinto a dire sì alla Sampdoria. Il Milan lo ha corteggiato a lungo ma alla fine ha affidato la panchina a Marco Giampaolo. In questo caso è stata decisiva la decisione di Massara, nuovo direttore sportivo dei rossoneri, su consiglio di Sabatini.

La Fiorentina invece, dopo l’arrivo del nuovo proprietario Rocco Commisso, ha deciso di confermare Vincenzo Montella sulla panchina dei viola. A questo punto, Eusebio Di Francesco si era trovato senza panchina e ha deciso di sposare il progetto tecnico della Sampdoria.

I blucerchiati avevano appena perso Marco Giampaolo e avevano bisogno di un altro tecnico all’altezza della situazione. Di Francesco ha vinto il ballottaggio con Gattuso, altro tecnico che era rimasto senza panchina dopo l’addio al Milan.

Di Francesco è stato scelto per la sua idea di calcio che è molto simile a quella del suo predecessore Giampaolo. Entrambi i tecnici cercano la vittoria attraverso il bel gioco.