Formula 1 in Malaysia, domina Webber. La Ferrari arranca

Pubblicato il 8 Aprile 2011 12:31 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2011 12:46

SEPANG (MALAYSIA) – Mark Webber dominatore delle prime prove libere sul circuito di Sepang, dove domenica 10 aprile si corre il secondo gran premio del mondiale di Formula 1. Il pilota della Red Bull, grande deluso a Melbourne, ha fatto meglio di tutti in entrambe le sessioni.

Non brillantissime le Ferrari, con Felipe Massa sesto in entrambe le sessioni (con distacchi rispetto al primo da +2.802 a +1.213) e Fernando Alonso nono (+2.950 e +1.707).

”Visto quello che è successo oggi si prospetta un weekend difficile – è stato il primo commento dello spagnolo -. Non eravamo a posto e abbiamo faticato a trovare un buon bilanciamento della vettura”. Corsa in difesa, dunque? ”Siamo soltanto all’inizio della stagione: non siamo abbastanza veloci per lottare per la vittoria e per la pole, ma non vuol dire che si debba mollare la presa. C’è da lavorare”.

”Mi aspettavo e speravo di essere più veloce, soprattutto nei confronti delle due squadre che ci sono davanti – ha ammesso Massa -. Vediamo cosa possiamo fare fra stasera e domani per migliorare la macchina. Non c’è molto grip e il degrado delle gomme è elevato”.

Con il tempo di 1’36”876, Webber – già il migliore al mattino – nel pomeriggio ha preceduto di 5/1000 Jenson Button (McLaren). L’australiano, surclassato nel gp di casa dal compagno di squadra Sebastian Vettel, sembra deciso a prendersi la rivincita in Malaysia, dove nel 2010 aveva centrato la pole.

Lewis Hamilton, terzo dietro il compagno di team Button, ha preceduto il tedesco Vettel, leader del mondiale e campione in carica, dando la netta impressione che le McLaren si accreditino come le avversarie più pericolose per le Red Bull.

Buona giornata per Michael Schumacher (Mercedes). Il tedesco, già ottimo terzo al termine della prima sessione, ha proseguito il lavoro di messa a punto e nella seconda si è piazzato quinto, con un distacco di 1.212, appunto davanti a Massa ed all’altro pilota Mercedes, Nico Rosberg (sesttimo).

Ottavo crono per Nick Heidfeld, sostituto dell’infortunato Robert Kubica al volante della Renault. La prima sessione è stata caratterizzata da un paio di incidenti che hanno avuto per protagoniste la Renault di Vitaly Petrov e la Virgin del ‘novizio’ Jerome d’Ambrosio, che non ha così potuto prendere parte alla seconda. I meccanici non hanno fatto in tempo a riparare la sua macchina.

[gmap]