F1, la FIA ci ripensa: nessuna sanzione per le Red Bull ad Hockeinheim

Pubblicato il 22 luglio 2012 13:50 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2012 13:59
Sebastian Vettel_Mark Webber

Vettel e Webber ad Hockeinheim (LaPresse)

HOCKENHEIM (GERMANIA) – La Fia ha prima messo sotto inchiesta le Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber, a meno di un’ora dal Gp di Germania, ma poi hanno deciso di non punire la scuderia austriaca. Le due vetture del tedesco Sebastian Vettel e dell’australiano Mark Webber erano state oggetto di un’indagine da parte della delegato tecnico della Fia, Jo Bauer.

I costruttori della Red Bull e della Renault erano stati convocati in tarda mattinata dai commissari per delle spiegazioni circa presunte violazioni al regolamento, per la mappatura (il motore elettronico che gestisce la potenza e la coppia, in funzione della velocità del motore) utilizzata che avrebbe creato dei vantaggi all’aerodinamica delle due Red Bull.

Le due vetture anglo-austriache rischiavano la retrocessione all’ultimo posto della griglia di partenza, o direttamente la squalifica dal Gp di Germania.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other